/ Politica

Notizie di sport

Politica | 12 agosto 2020, 19:17

Allarme Covid 19 in pieno agosto: Chiappori (Grande Liguria) a novembre cosa potrebbe accadere?

Grande Liguria ribadisce la necessità di aumentare lo smart working, la flessibilità degli orari di lavoro e sgravi fiscali per le attività commerciali: “Senza interventi decisi e forti, la situazione è destinata a peggiorare”.

Allarme Covid 19 in pieno agosto: Chiappori (Grande Liguria) a novembre cosa potrebbe accadere?

“La situazione estiva dei contagi da Covid 19 in Liguria è molto preoccupante. In pieno agosto, cioè in un periodo dell'anno in cui i virus influenzali sono dormienti ed innocui, si registrano tutti i giorni  nuovi focolai conclamati. Proprio il fatto che ciò avvenga con temperature elevate deve destare la massima attenzione”.

Interviene in questo modo Giacomo Chiappori, candidato alla carica di Presidente della Regione per ‘Grande Liguria’, che prosegue: “Invece di mantenere misure severe di controllo del virus, le Autorità liguri preposte alla politica sanitaria lanciano messaggi devastanti, come quello di non prevedere alcuna restrizione sui mezzi pubblici, salvo l'uso delle mascherine. È come andare in guerra a combattere  con le fionde: le mascherine da sole non bastano. Grande Liguria chiede l'immediata attivazione di controlli sulla temperatura corporea dei passeggeri dei mezzi pubblici e la diminuzione del l'affollamento sugli stessi”.

Grande Liguria ribadisce la necessità di aumentare lo smart working, la flessibilità degli orari di lavoro e sgravi fiscali per le attività commerciali: “Senza interventi decisi e forti, la situazione è destinata a peggiorare”.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium