/ GOURMET

GOURMET | 11 agosto 2020, 10:15

La Bottega di Bajardo: un team di donne recupera la cucina tradizionale dell’entroterra.

Una gastronomia di rigorosa tradizione ligure, con prodotti di eccellenza e gustosi, preparati dalla titolare Simona con l’aiuto di Michela, Donatella e Emma.

La Bottega di Bajardo: un team di donne recupera la cucina tradizionale dell’entroterra.

Ravioli di erbe, il “ciausun”, la torta verde tipica del paese, o le lasagne verdi, tanto amate da un bajocco illustre come Antonio Rubino, sono alcune delle specialità proposte da questa piccola Bottega, che propone una produzione squisitamente artigianale.

Il segreto del successo della bottega è tutto nella qualità dei prodotti offerti, che partono da eccellenti ingredienti del territorio come i formaggi della zona e le verdure degli orti del paese, uniti dalla passione messa in campo da una squadra di donne, che si presenta come una grande famiglia affiatata.

Quattro donne contadine appassionate di cucina, aiutate da Luca, il marito di Simona, che cura anche un perfetto e impeccabile servizio a domicilio, compongono la squadra che trasforma in deliziosi manicaretti i prodotti della campagna, puntando al benessere del corpo e dello spirito. La bottega offre infatti anche una dimensione culturale, il recupero delle tradizioni locali, accanto ad funzione educativa, perché come amava dire Libereso, "la cura del nostro copro inizia prestando attenzione a quello che mangiamo".

Una bottega dove è possibile trovare tutte le domeniche una focaccia rossa, “A pasta", una versione alleggerita della sardenaira, gustosa, ma senza aglio e acciughe. Si possono prenotare Ravioli, eccezionali quelli alle erbe, che hanno un ripieno con un giusto mix di verdure, borragine, spinaci, erbette, catalogne e così via in base alla disponibilità degli orti.

Una novità di questa estate sono i Ravioli con ricotta di capra di Ceriana e pomodori secchi. Si possono trovare in bottega su prenotazione oppure li potete gustare presso la vicina Osteria Ra Culeta sempre a Bajardo.

Il giovedì sempre presenti gli gnocchi, su prenotazione le lasagne verdi, le gustose farfalle verdi, impastate con l’ortica da gustare con un condimento a base di erbe aromatiche, che piacevano molto al disegnatore Antonio Rubino, tanto da farle diventare protagoniste dei fumetti di “Pentolin delle lasagne”

Da laboratorio escono paste e torte di tutti i tipi, e poiché la fantasia non manca ecco anche i Muffin dolci con vaniglia, mandorle e cioccolato, oppure salati con erba cipollina e trombette.

In bottega è anche possibile acquistare formaggi, salumi e pane insieme ai migliori prodotti del territorio come le Marmellate di Vallebona, i biscotti di Gibelli di Vallecrosia, i prodotti Biologici dell'Az. Agricola Aurora di Apricale, i formaggi di capra dell’azienda Passo del Bosco di Ceriana, le etichette migliori dei vini di Dolceacqua e un’accurata selezione di olio extravergine di oliva di montagna.

La bottega di Bajardo si trova in via Roma 63, è aperta tutti i giorni, lunedì escluso, dalle 7.30 alle 12.30. Durante il periodo estivo "La Bottega" è aperta anche al pomeriggio nei giorni di venerdì e sabato dalle ore 14:30 alle ore 18:00.

Per informazioni e prenotazioni telefonare al numero 388 182 8066

 

 

Claudio Porchia

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium