/ Attualità

Attualità | 10 agosto 2020, 13:34

Una nuova via d'accesso per l'area archeologica di Riva Ligure: arriva finanziamento da 75mila euro

Soddisfazione per il sindaco Giorgio Giuffra e l'assessore regionale Marco Scajola che questa mattina hanno presentato il progetto.

75mila euro per migliorare l’accessibilità all’Area Archeologica di Capo Don di Riva Ligure. Un progetto pilota presentato questa mattina in municipio alla presenza del sindaco Giorgio Giuffra e dell’assessore regionale all’urbanistica Marco Scajola

Un progetto nel cassetto del primo cittadino, quello che oggi trova questo importante finanziamento, attraverso il progetto Racine, operativo dal 2019. Riva Ligure è tra i comuni selezionati da Regione Liguria,  in cui svolgere azioni pilota consistenti in interventi volti a migliorare l’accessibilità a luoghi della cultura e nella sperimentazione di “ecosistemi di identità culturale” fondati sulla valorizzazione della relazione tra patrimonio culturale e comunità locali.

Con questo finanziamento, verrà coperto l’85% della spesa e il resto sarà cofinanziato con risorse proprie del comune di Riva Ligure. Il progetto prevede la realizzazione di una nuova via d’accesso all’area archeologica, con 8 nuovi parcheggi, accessibilità pedonale e per persone diversamente abili, grazie all’uso di passerelle e di una pedana elevatrice. 

“Si tratta di un intervento molto apprezzato e stimolato dalla nostra amministrazione. Due anni fa abbiamo aperto il SEM  (lo Spazio Espositivo Multimediale all’ingresso del palazzo comunale ndr), dedicato a questo sito archeologico a abbiamo avuto fin da subito numeri importanti in termini di presenze. - spiega Giorgio Giuffra - Un dato confermato anche quest’anno nonostante il lockdown. Abbiamo analizzato che circa 1/4 delle presenze erano di provenienza e di età scolare quindi abbiamo pensato che il sito avesse bisogno di una migliore fruibilità”.

 

“E’ fondamentale investire sulla cultura. - rimarca il primo cittadino - Da quando abbiamo un punto di ascolto all’ingresso del SEM, ci siamo resi conto che anche il centro storico ha raggiunto una nuova vitalità. Quindi ci tengo a ingraziare chi cura il SEM che quest’anno ha assunto anche l’ulteriore ruolo di prenotazione per le manifestazioni”.

“E’ nostra intenzione continuare a valorizzare l’area archeologica.
- aggiunge Giuffra - Qualche tempo fa avevamo lanciato idea del sovrappasso per collegare questo spazio alla pista ciclabile. Non abbiamo abbandonato il progetto è cercheremo nuove opportunità finanziarie per farci trovare pronti. Voglio ringraziare l’assessore regionale Marco Scajola perchè qui non si tratta di fare campagna elettorale, perchè è sempre stato presente in questi anni di amministrazione regionale”. 

In questi anni la cosa più bella del lavoro fatto con il territorio è stato il confronto con i sindaci anche dei comuni più piccoli. E’ un piacere dare una mano a queste realtà. Il finanziamento nasce anche da una recente visita del presidente Giovanni Toti, nella quale il sindaco Giuffra spiegò le esigenze dell’area di Capo Don e le prospettive per rilanciare questo sito. Quando si creano realtà di appeal turistico e culturale ne usufruisce tutto il territorio. Con la collega Ilaria Cava abbiamo preso a cuore questa possibilità e da parte nostra c’è stata massima collaborazione.  - sottolinea l'assessore regionale Marco Scajola - Abbiamo parlato anche di prospettive di impatto maggiore, legate al finanziamento con il fondo strategico. E' importante che ogni Comune abbia sempre progetti pronti. Siamo ora in una fase di congelamento e sarà compito della prossima amministrazione regionale valutare come investire le risorse. L’idea del fondo strategico nasce dal presidente Toti, con un mutuo aperto ogni anno da Regione che permette di far arrivare sul territorio in maniera più snella i finanziamenti. Così abbiamo opere pubbliche finalizzate in pochi mesi. In 3 anni sulla provincia di Imperia sono arrivati 20 milioni di euro”.

Il prossimo step per l’area archeologica prevede quindi la firma di una convenzione tra Comune e Regione. Subito dopo si passerà all’affidamento dei lavori e quindi alla realizzazione. "Un'opportunità importante non solo per Riva Ligure ma per tutto il territorio - ha concluso il sindaco Giuffra - Fare rete su questi progetti significa far crescere il territorio. Bisogna fare squadra".

Stefano Michero

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium