Leggi tutte le notizie di SALUTE E BENESSERE ›

Cronaca | 08 agosto 2020, 17:42

Val Nervia: segnalati alcuni casi positivi al Covid-19, a Pigna e Isolabona mascherine obbligatorie anche in strada

Il Sindaco Roberto Trutalli invita però alla calma: "Non ci sono situazioni gravi, anzi molti tamponi sono risultati negativi mentre le positività arrivano per ora dai test sierologici".

Val Nervia: segnalati alcuni casi positivi al Covid-19, a Pigna e Isolabona mascherine obbligatorie anche in strada

Si continuano ad eseguire test sierologici e con l’ausilio del tampone in Val Nervia nell’estremo ponente ligure, dove la settimana scorsa tre persone sono risultate positive al Covid-19.

“La situazione non è così grave – sottolinea il Sindaco di Pigna, Roberto Trutalli – anche se effettivamente si sono registrati alcuni casi di positività. Non siamo certo in una condizione simile a quella di alcuni mesi fa. Siamo perfettamente coordinati con l’Asl e ci sono punti di riferimento importanti come la nostra residenza per anziani. Bisogna ribadire quanto sia importante l’uso della mascherina e, proprio per questo, ho emanato l’ordinanza di utilizzo della mascherina anche all’esterno”.

L’ordinanza del Sindaco di Pigna è stata subito seguita da quella del collega di Isolabona, Augusto Peitavino. Nelle due piccole località della Val Nervia è quindi scattato l’obbligo di utilizzo delle mascherine anche in strada mentre i problemi dei contagi, riguardano prevalentemente persone che sono arrivate dall’estero.

Entrambi i sindaci della valle, Peitavino e Trutalli confermano che la situazione non è grave ma che, ovviamente, serve maggiore attenzione da parte delle persone. Una buona notizia arriva da Pigna, dove i risultati dei primi tamponi effettuati sono negativi.

Carlo Alessi

Ti potrebbero interessare anche:

In Breve

martedì 29 settembre
lunedì 28 settembre
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium