/ Politica

Politica | 07 agosto 2020, 19:41

Liguri che si rivolgono a strutture sanitarie fuori regione: il Pd sanremese risponde all'Assessore Viale

"Invece l’Assessore li accusa di non comprendere gli aspetti positivi delle privatizzazioni che sta attuando a Bordighera, Cairo Montenotte e Albenga”.

Liguri che si rivolgono a strutture sanitarie fuori regione: il Pd sanremese risponde all'Assessore Viale

“L’Assessore regionale Sonia Viale offende i liguri e la loro intelligenza, accusandoli di incoerenza perché si rivolgono a strutture sanitarie private fuori regione ma non vogliono che le stesse strutture offrano servizi sanitari in Liguria. Evidentemente non ha capito quali sono le esigenze dei cittadini liguri, che vorrebbero potersi curare con un buon livello delle prestazioni sanitarie, tempi compatibili con l’importanza delle patologie e costi sostenibili per il proprio bilancio famigliare: insomma vorrebbero strutture pubbliche efficienti e affidabili. Invece l’Assessore li accusa di non comprendere gli aspetti positivi delle privatizzazioni che sta attuando a Bordighera, Cairo Montenotte e Albenga”.

Interviene in questo modo la segreteria del Partito Democratico di Sanremo, che prosegue: “Insomma per la Viale la possibilità che si possa dare un buon servizio sanitario pubblico non è preso neanche in considerazione. In realtà i liguri vanno a farsi curare fuori dalla regione, perchè, come dice la Corte dei conti, il livello delle prestazioni sanitarie delle asl liguri, salvo alcune rare eccellenze, è medio-basso e non certo per colpa di medici o infermieri che, come è successo anche nell' emergenza covid, hanno dimostrato grande professionalità e spirito di servizio nei confronti della loro comunità. Quindi  la Viale, che è corresponsabile delle condizioni di mediocrità della Sanità Ligure insieme alla maggioranza di cui fa parte, invece di dare colpe ai Liguri, dovrebbe spiegare perché la stessa Corte dei conti si è espressa in modo negativo sollevando problematiche e criticità del sistema sanitario ligure”.

“Non dimentichiamo poi che Sanremo – termina il Pd matuziano - ha praticamente visto svuotare il proprio ospedale e non ha ancora oggi un Palasalute funzionante perchè l'Asl e la Regione non trovano una soluzione per il completamento della struttura. Insomma non sono i Liguri a non capire, semmai è la Viale che dovrebbe spiegare molte cose e meglio e ancor prima capire le esigenze dei cittadini liguri. Ma se non le ha capite in cinque anni, pensiamo che possa farlo nei prossimi cinque?”

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium