Leggi tutte le notizie di DICA 33 ›

Attualità | 06 agosto 2020, 18:21

Taggia punta a diventare sede dell'Università Telematica Pegaso, approvata convenzione con l'associazione "Accademia Tabia Santa Teresa"

Santa Teresa è l'immobile destinato a ospitare l'UniPegaso, "L'intenzione oggi è di dare una funzione nobile a questo palazzo comunale, andando a rivitalizzare parte del centro storico" - spiega il sindaco Mario Conio.

L'amministrazione comunale di Taggia siglerà una convenzione con l'associazione "Accademia Tabia Santa Teresa", con l'intento di portare sul territorio l'Università Telematica Pegaso. Un progetto importante che viene tenuto sotto traccia da poco più di un anno. 

I primi contatti tra l'amministrazione del sindaco Mario Conio e la realtà associativa risalgono a inizio 2019. Il progetto era stato presentato alla presidente del consiglio comunale con delega alla cultura, Laura Cane. Nei mesi seguenti è nato un dialogo tra il primo cittadino e l'associazione.

L'obiettivo è di portare nel centro storico di Taggia una sede distaccata dell'Università Telematica Pegaso, una realtà tra le più conosciute a livello nazionale, nata diversi anni fa a Napoli. Oggi conta 100mila studenti con 92 sedi su tutto il territorio italiano. In Liguria, ad esempio, l'unica si trova a Genova, anche se va precisato che su Sanremo risulta attivo un E-learning Center Point, affiliato a UniPegaso

Un aspetto importante, perchè se il progetto su Taggia andasse in porto, nascerebbe la sede distaccata di riferimento non solo per la provincia di Imperia ma anche per quella di Savona. Qui si potrebbero sostenere tutti i corsi in presenza, con docenti e soprattutto potrebbe essere sede per gli esami. Al pari delle altre sedi nelle grandi città italiane. 

"Esprimo grande soddisfazione per questa progettualità che stiamo portando avanti. - afferma il sindaco Mario Conio - Si tratta di un progetto di grande interesse per la nostra comunità, con una condivisione d'intenti con questa associazione. L'intenzione oggi è di dare una funzione nobile a questo palazzo comunale, andando a rivitalizzare parte del centro storico". 

I rapporti tra amministrazione comunale e associazione erano stati resi noti già a dicembre, con un passaggio formale attraverso una delibera di giunta. I membri dell' "Accademia", avevano chiesto l'uso del Convento di Santa Teresa, un immobile comunale, ristrutturato in passato e che avrebbe dovuto veder la nascita di un museo dedicato all'oliva taggiasca.

Uno degli aspetti più interessanti degli accordi presi riguarda le agevolazioni. Infatti, il Comune offrirà i locali ad un prezzo calmierato ma chiede anche la possibilità di avere una scontistica importante sulle iscrizioni che arriveranno dai residenti a Taggia. 

"La convenzione prevede soprattutto la concessione di questo nostro splendido immobile, circa una decina di locali, per 18 mesi, con una possibile proroga di ulteriori 3 mesi, finalizzata per portare su Taggia una sede dell'Università Telematica Pegaso. - precisa il sindaco - Questo farà di noi il punto di riferimento per le province di Imperia e Savona. Certo, si tratta di un cambio di rotta rispetto ai progetti ipotizzati in passato per Santa Teresa ma con questa iniziativa, creeremo sviluppo culturale ed economico".

Il passaggio dalla giunta comporta l'approvazione di un documento d'intenti. A questo punto l'associazione dovrà farsi carico della realizzazione del progetto. Un obiettivo che appare concreto grazie anche a un dialogo già avviato con l'Università Pegaso che avrebbe dimostrato interesse per l'opportunità di Taggia.

Stefano Michero

Ti potrebbero interessare anche:

In Breve

martedì 29 settembre
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium