Leggi tutte le notizie di SALUTE E BENESSERE ›

Attualità | 05 agosto 2020, 08:39

Turismo di agosto: preoccupazione per la 'Milano-Sanremo' mentre gli alberghi sono pieni, speranze dopo la riapertura del ponte a Genova

Ce ne parla il presidente di Federalberghi, Silvio Di Michele, che si augura che la corsa di sabato non crei troppi disagi. Per il mese clou dell'estate le strutture vedono buone prenotazioni.

Turismo di agosto: preoccupazione per la 'Milano-Sanremo' mentre gli alberghi sono pieni, speranze dopo la riapertura del ponte a Genova

“Il ponte c’è ma manca tutto il contorno, ovvero il prima e dopo”: sono le parole del presidente di Federalberghi Sanremo, Silvio Di Michele, a poche ore dall’apertura del nuovo ‘Ponte San Giorgio’ a Genova che, finalmente, unisce di nuovo Levante e Ponente e, ci si augura, possa riportare più facilmente i turisti sulle due riviere.

C’è un misto di soddisfazione e preoccupazione tra gli albergatori matuziani, visto che le presenze turistiche in questi giorni sono buone (con i weekend in sold out) ma con il prossimo fine settimana che vede la ‘Milano-Sanremo’ in un momento particolarmente difficile per la viabilità. E’ rientrata la paura della mancanza di parcheggio, dopo l’annuncio di ieri dell’Amministrazione che sabato sarà aperto il Palafiori: “Se non fosse stato così avremmo fatto proprio una brutta figura” ha detto in proposito Di Michele.

In relazione alla Milano-Sanremo il presidente dell’associazione albergatori dimostra preoccupazione: “Capisco perfettamente che non si poteva fare – ha detto – anche perché ci sono calendari da rispettare ed altro, ma sul piano della fruizione della città ma i turisti che verranno, troveranno la città bloccata. Le strade saranno chiuse dalle tre del pomeriggio e non sappiamo ancora a che ora arriverà la corsa. Rinunciare alla corsa non era certo una bella cosa e puntare i piedi per farla a settembre era impossibile, però vivremo una giornata di ‘passione’, senza dimenticare la sera, quando verranno smontate le strutture e non sarà facile muoversi in città”.

Intanto le prenotazioni per Ferragosto non stanno viaggiando ad alti ritmi, anche se non c’è grossa preoccupazione tra gli albergatori, visto che in questa estate molto particolare, si sono abituati ai ‘last minute’ e, in taluni casi, anche ai ‘last second’. Al momento le camere per il periodo clou dell’estate sono prenotate al 50%, ma è facile prevedere che arriverà il tutto esaurito.

Carlo Alessi

Ti potrebbero interessare anche:

In Breve

mercoledì 30 settembre
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium