Leggi tutte le notizie di IL PUNTO DI CLAUDIO PORCHIA ›

Cronaca | 05 agosto 2020, 13:00

Sanremo, omicidio di Luciano Amoretti, scena muta di Bonturi davanti al giudice, Diotti risponde e si dichiara innocente

A dimostrare la sua innocenza potrebbe essere un presunto selfie davanti la statua di Mike Bongiorno, a testimoniare che Diotti, Bonturi lo ha solo accompagnato, ma dell'incontro con Amoretti, non sapeva niente

Sanremo, omicidio di Luciano Amoretti, scena muta di Bonturi davanti al giudice, Diotti risponde e si dichiara innocente

Un selfie davanti alla statua di Mike Bongiorno potrebbe essere la prova a sostegno della difesa di Giuseppe Diotti, che questa mattina, durante l'interrogatorio di garanzia, si è detto totalmente estraneo alla vicenda legata all'omicidio dell'ex gioielliere Luciano Amoretti, assassinato a martellate la notte tra sabato e domenica nell'androne del suo appartamento in corso Garibaldi.

Il delitto è stato commesso da Mario Bonturi, 63 anni di Nizza Monferrato. Lo ha ammesso lui stesso, e questa mattina, dal carcere di Asti, dove è rinchiuso, si è avvalso della facoltà di non rispondere, come confermato dal suo avvocato Gianluca Bona, che ha sostituito la collega imperiese Sonia Glorio.

Diversa la posizione di Diotti, 50 anni, anche lui di Nizza Monferrato. All'interrogatorio, durante il quale era presente l'avvocato Chiara Pescarmona, che lo assiste con l'avvocato Aldo Mirate, Diotti ha negato ogni responsabilità, dicendo di non sapere quale fosse lo scopo del viaggio a Sanremo.

Il mio assistito – ha spiegato l'avvocato Pescarmona a Imperia News – ha risposto alle domande, spiegando la sua posizione. Si è detto estraneo alla vicenda, non sapeva nulla di quello che ha fatto l'altro”.

Secondo la ricostruzione di Diotti, Bonturi, che era già suo ospite da qualche giorno a Nizza Monferrato, lo avrebbe convinto ad accompagnarlo a Sanremo, dove avrebbe dovuto incontrare una persona. I due sono arrivati in auto sabato sera, non è chiaro se l'auto fosse di Bonturi, ma non risulta che Diotti abbia la patente. “Diotti si era portato il costume da bagno, per lui era una gita, ma sono arrivati tardi, quando gli stabilimenti erano ormai chiusi”, spiega ancora l'avvocato.

Così, sempre secondo quanto raccontato da Diotti durante l'interrogatorio, mentre Bonturi ha incontrato Amoretti, l'altro, che non avrebbe mai visto, né prima, né quella sera l'ex gioielliere, avrebbe fatto un giro per Sanremo, con tanto di selfie davanti alla statua di Mike Bongiorno. La foto, se è stata fatta, con ogni probabilità si trova all'interno del cellulare di Diotti, posto sotto sequestro dalla procura. Se si riuscisse a dimostrare, magari tramite le telecamere di sorveglianza della zona, che il cinquantenne si trovava in giro per Sanremo mentre Bonturi assassinava Amoretti, potrebbero cadere le accuse nei suoi confronti di concorso materiale e morale all'omicidio. Difficile da dimostrare invece l'estraneità ai fatti di Diotti riguardo all'aiuto fornito a Bonturi a disfarsi del martello, dei cellulari e dei vestiti, nascosti sulla riva del fiume Belbo, dove lo stesso Bonturi ha accompagnato gli inquirenti il giorno dopo.

Siamo convinti che con la spiegazione di Diotti e la documentazione prodotta questa mattina, riusciremo a dimostrare la sua innocenza”, spiega ancora l'avvocato. La documentazione di cui parla è una perizia che attesta problemi psichici del suo assistito. “Bonturi si è approfittato della situazione, Diotti si è lasciato convincere ad accompagnarlo, pagando anche la benzina per il viaggio”.

La decisione del Gip di Asti è attesa per questo pomeriggio. Il giudice, con molta probabilità trasferirà il fascicolo a Imperia, per questioni legate all'incompatibilità territoriale. Intanto i due restano rinchiusi nei carceri di Asti e Alessandria.

Nel frattempo, è stata fissata per domani l'autopsia che dovrà chiarire alcuni aspetti legati all'omicidio. A effettuarla sarà il medico legale Andrea Leoncini.

Francesco Li Noce

Ti potrebbero interessare anche:

In Breve

lunedì 21 settembre
domenica 20 settembre
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium