/ Attualità

Attualità | 03 agosto 2020, 12:36

Ventimiglia: chiusura Campo Roya, il forte dissenso dell'associazione 'Scuola di Pace': "Un errore ancora evitabile!"

Il presedente Codarri auspica che si possa ancora giungere a una soluzione diversa da quella prospettata: "Una risoluzione del genere lascia allo sbando le sempre più numerose famiglie con figli, che si ritroveranno prive di assistenza, cibo e eventuali cure sanitarie"

Luciano Codarri

Luciano Codarri

La decisione di chiudere il ‘Campo Roya’ porta la Scuola di Pace di Ventimiglia ad inviare questo Comunicato Stampa alle Autorità e ai mass media, affinché – spiega il presidente Luciano Codarri – “si possa ancora giungere a una soluzione diversa da quella prospettata”. La Scuola di Pace di Ventimiglia ritiene che chiudere il Campo Roya in assenza di valide soluzioni alternative rappresenta una decisione sbagliata, dettata da ragioni di opportunismo politico.

"La chiusura - continua Codarri - di fatto peggiora la vita degli stessi cittadini di Ventimiglia e calpesta i diritti fondamentali delle persone migranti. Una risoluzione del genere, soprattutto, lascia allo sbando le sempre più numerose famiglie con figli, che si ritroveranno prive di assistenza, cibo e eventuali cure sanitarie. Chiediamo a gran voce che prevalga il buon senso. Al nostro dissenso abbiniamo la volontà, da parte delle nostre rispettive associazioni, di continuare a collaborare per il bene di tutte le persone più fragili”.

C.S.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium