Leggi tutte le notizie di SALUTE E BENESSERE ›

Attualità | 02 agosto 2020, 07:16

Viaggio nelle frazioni di Imperia, appello per il restauro dell'Oratorio di Santa Maria Maddalena a Molini di Prelà, il parroco: "Chiese della vallata in stato pietoso" (Foto e video)

"Abbiamo difficoltà a conservare le chiese parrocchiali, figuriamoci gli oratori e le tante chiesette sparse", dice il parroco nel suo appello

Viaggio nelle frazioni di Imperia, appello per il restauro dell'Oratorio di Santa Maria Maddalena a Molini di Prelà, il parroco: "Chiese della vallata in stato pietoso" (Foto e video)

Per la rubrica di Imperia News "Viaggio nelle frazioni di Imperia" ci siamo recati in val Prino, a Molini di Prelà, per visitare l'oratorio di Santa Maria Maddalena e per raccogliere l'appello di don Tomasz Joseph Jochemczyk alle autorità competenti di provvedere al suo urgente restauro.

L'oratorio, che sorge nella piazza principale del paese, pochi metri distante dalla chiesa parrocchiale di San Giovanni Battista o del Groppo, fu eretto nel XVI secolo su un precedente oratorio quattrocentesco, del quale non è rimasta alcuna traccia.

L'attuale facciata barocca è del Settecento. All'interno dell'oratorio si possono ancora notare antiche statue di marmo, di pregevole fattura e la cassa di un organo da chiesa. Da diversi decenni l'oratorio, che era la più importante sede della confraternita dei 'Disciplinati', versa in uno stato di completo abbandono ed ha bisogno di importanti lavori di restauro per la sua conservazione. Nei tempi passati, l'oratorio era molto venerato dai fedeli della vallata, tanto che il giorno della festa di Santa Maria Maddalena, che cade il 22 luglio, veniva organizzata una festa in onore della Santa, con balli e banchetti nella piazzetta adiacente.

Per l'occasione venivano preparati dei gustosi dolcetti chiamati "le Madarenette", conosciuti ed apprezzati in tutta la Contea di Pietralata.



Di seguito l'intervista a don Tomasz, parroco di Molini di Prelà:

"Come si può vedere, purtroppo, l'oratorio di Santa Maria Maddalena, sede anticamente di una confraternita, da diversi decenni, per mancanza di fondi, è stato abbandonato. Le nostre numerose chiese della vallata sono in un stato pietoso perchè mancano i soldi per restaurarle e mantenerle in piedi. Abbiamo difficoltà a conservare le chiese parrocchiali, figuriamoci gli oratori e le tante chiesette sparse. Chiediamo l'aiuto del Signore e anche di tutti coloro che vorranno darci un aiuto per ripristinare questo meraviglioso oratorio. Dobbiamo agire oggi per fermare l'avanzare del degrado di queste magnifiche chiese. Noi chiediamo, con la speranza e con gli insegnamenti che chi ha dato Nostro Signore: 'Chiedete e vi sarà dato', 'Cercate e troverete', 'Bussate e vi sarà aperto'".

Christian Flammia

Ti potrebbero interessare anche:

In Breve

venerdì 25 settembre
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium