/ Attualità

Attualità | 01 agosto 2020, 20:02

Imperia, manifestazione contro l'ospedale unico di Taggia. Da Oneglia si leva forte il grido del fronte contrario al progetto (Foto e video)

L'iniziativa, che si è svolta in piazza De Amicis e ha visto coinvolte un centinaio di persone, è stata organizzata da 'Cittadinanza Attiva', dal Tribunale per i diritti del malato, dal comitato 'Sanità pubblica' con il sostegno di Rifondazione Comunista e Potere al Popolo

Imperia, manifestazione contro l'ospedale unico di Taggia. Da Oneglia si leva forte il grido del fronte contrario al progetto (Foto e video)

Da Oneglia si leva forte il grido: "No all'ospedale unico di Taggia". Un centinaio di persone, questo pomeriggio, ha manifestato contro il progetto in piazza De Amicis. La manifestazione è stata organizzata dalla rete di cittadini di 'Cittadinanza Attiva', dal Tribunale per i Diritti del Malato oltre ad altri esponenti della società civile, contrari all'opera per cui sono state raccolte migliaia di firme per provare a far fare un passo indietro alla Regione Liguria, ma anche ai diversi sindaci che hanno dato il loro parere favorevole. “La sanità non è una azienda, la salute non è una merce” : questo il motto di Cittadinanza Attiva. 

Questa iniziativa, sostenuta anche dal Forum Civico Ligure dal Comitato Sanità Pubblica, con il supporto di Rifondazione Comunista e Potere al Popolo, ha fatto seguito a un sit-in davanti al Palazzo comunale, che si è tenuto lo scorso mese. Chi è sceso in piazza ha sottolineato la necessità di non smantellare il Pronto soccorso di Imperia e di Sanremo. Parallelamente occorre salvaguardare anche i presidi ambulatoriali nel territorio e aumentare l’organico di medici e infermieri. 

"L'ospedale unico non garantisce- afferma alla nostra testata Yannick Renzetti del Comitato Sanità Pubblica, l'accessibilità a tutti alla sanità. Questa struttura non aumeterà il livello della sanità, ma andrà a ledere il diritto alla salute delle classi meno abbienti, garantendo sempre una privatizzazione sempre maggiore delle strutture ospedaliere. Si prospetta una situazione complicata, continua, poichè questa struttura andrà ad essere costruita da zero, ci sono problemi e situazioni legati alla logistica delle strade imperiesi che conosciamo tutti. Inoltre, si prospetta un abbassamento del livello della sanità perchè non sono state date risposte in merito ai presidi di Imperia e Sanremo nè in merito al rafforzamento delle strutture locali e del pronto soccorso. Queste sono risposte che noi continueremo a cercare". 

 

 

Carlo Ramoino-Angela Panzera

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium