/ Eventi

Eventi | 16 luglio 2020, 13:51

Concerto di Jolanda Moletta (She Owl) ed esposizione e live painting della pittrice Stefania Lubatti

L'appuntamento è per il 27 luglio nei Giardini Tagliaferro di Andora

Concerto di Jolanda Moletta (She Owl) ed esposizione e live painting della pittrice Stefania Lubatti

Musica e pittura si fonderanno nella serata del 27 Luglio ad Andora. La pittrice Stefania Lubatti dipingerà dal vivo ispirata dalla musica di Jolanda Moletta nella magica cornice dei Giardini Tagliaferro alle ore 21.30.

Da qualche anno Jolanda Moletta e Demian Endian hanno abbracciato uno stile di vita nomade, perennemente in tour tra l’Europa e il Nord America, condividendo il palco con Cat Power, Brendan Perry e molti altri.La musicista, produttrice e visual artist Jolanda Moletta è al centro del progetto, sia in studio che dal vivo. Ad un’agilità vocale di tre ottave Jolanda aggiunge gusto e ricerca, loop ritmici, elettronici e la cura  dell’orchestrazione dei brani. Accanto a lei, Demian Endian contribuisce con linee di chitarra che accennano a psichedelia e no wave, in aggiunta a voci e poliritmi di complemento. Con diversi album ed EP all’attivo, il duo ha elaborato un suono unico, fondendo dream-pop e arrangiamenti cinematici ad una voce calda e appassionata. Il duo ha vissuto e lavorato in Italia, a Los Angeles, a Parigi e attualmente risiede a Lipsia. Il concerto alternerà brani originali di She Owl e improvvisazioni ambient. 

Stefania Lubatti è un’artista capace di sovvertire gli elementi guizzanti della luce, rielaborandoli in un caleidoscopico turbinio cromatico con cui ella dà nuova forma al presente. Particolarmente attratta dall’architettura di città storiche e suggestive, l’artista fa proprie quelle forme, che non le interessa replicare mediante la ricerca della perfezione fotografica, ma attraverso tratti e forme viscerali, legati con il linguaggio dell’anima. E proprio attraverso la sintassi del colore, Stefania Lubatti giunge ad esaltare a tal punto l’informale da scivolare nell’astrattismo, piano dal quale sembra ancor più a proprio agio nello sviscerare quanto scaturito dal vivere.L’artista è animata da una vibrante forza intimista e spirituale, che si manifesta in maniera prepotente attraverso i grigi chiari, che tendono al bianco, e le varie tonalità di blu, che fungono da propellente per la sua comunicazione cromatica.Ciò manifesta un forte desiderio di cambiamento, unitamente a una mente aperta alle novità, tuttavia, sempre con un occhio di riguardo alla meditazione e all’attenzione per la profondità delle situazioni. Stefania Lubatti è senza dubbio maestra nell’elaborare emozioni e sensazioni scaturite dalla sua contemporaneità, per poi declinarle in opere d’artemediante un sapiente uso della grammatica del colore - Pasquale Di Matteo -

C.S.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium