/ Attualità

Attualità | 16 luglio 2020, 16:52

Sanremo: prorogata al 31 luglio l'ordinanza anti assembramenti in piazza Bresca, piazza Sardi e via Gaudio inferiore

Il documento del Comune segue le nuove indicazioni del Governo sul prolungamento a fine mese delle norme anti contagio

Sanremo: prorogata al 31 luglio l'ordinanza anti assembramenti in piazza Bresca, piazza Sardi e via Gaudio inferiore

A seguito della decisione del Governo di prolungare al 31 luglio le norme anti contagio, anche il Comune di Sanremo è sceso in campo adeguando l'ordinanza sindacale del maggio scorso fino alla fine del mese corrente.
E così fino al 31 luglio resteranno in vigore le tanto discusse norme comunali anti assembramento nelle zone più frequentate dalla 'movida' locale. In particolare l'ordinanza riguarda piazza Bresca, piazza Sardi e via Gaudio inferiore (da via N. Bixio a via Roma).

Nelle aree interessate è previsto:
- il contingentamento dell’accesso nella zona al verificarsi di assembramenti ovvero alla presenza di un numero di persone tale da non garantire il distanziamento interpersonale di 1 metro, previsto dalla normativa, secondo le disposizioni impartite dalle forze di polizia intervenute; è consentito sempre l’accesso ai residenti, agli operatori delle attività e alle persone dirette ai pubblici esercizi con disponibilità di posti a sedere all’interno dei locali e nell’aree in concessione;
- ai proprietari dei locali di provvedere a mezzo di stewards all’orientamento degli avventori per evitare assembramenti e il mancato rispetto del distanziamento interpersonale di 1 metro, previsto dalla normativa, avvisando le forze di polizia in caso di mancato rispetto;
- il divieto ai pubblici esercizi di somministrare e vendere bevande, alcoliche e analcoliche, per asporto;
- il divieto di consumare bevande, alcoliche e analcoliche, sulle aree pubbliche, ad eccezione dei clienti seduti nelle aree in concessione ai pubblici esercizi e con il rispetto del distanziamento sociale di 1 metro;
- obbligo di usare correttamente la mascherina di protezione delle vie respiratorie, in aggiunta al distanziamento interpersonale di 1 metro, ad eccezione: dei clienti dei pubblici esercizi seduti, tenuti al rispetto del distanziamento interpersonale di 1 metro; dei soggetti non obbligati dall’art. 3, comma 2, secondo periodo (minori di anni 6 - disabilità non compatibile con l’uso della mascherina ovvero ai soggetti che interagiscono con i predetti) del DPCM 11.6.2020.

In allegato il testo completo dell'ordinanza

Files:
 Ordinanza anti assembramenti (114 kB)

Pietro Zampedroni

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium