Leggi tutte le notizie di SALUTE E BENESSERE ›

Attualità | 11 luglio 2020, 11:43

Riapre la strada di collegamento per Monesi: da Regione Liguria un investimento da 3milioni di euro

La frana si registrò a seguito dell'alluvione del 2016 e adesso quindi la rinomata località turistica potrà ritornare a godere della viabilità e quindi a rilanciare il turismo.

Riapre la strada di collegamento per Monesi: da Regione Liguria un investimento da 3milioni di euro

È stata inaugurata oggi dal presidente della Regione Liguria Giovanni Toti la nuova strada di Monesi di Mendatica, già aperta pedonalmente dal 24 dicembre scorso e da oggi anche al traffico veicolare. Grazie ad un investimento complessivo di Regione di oltre 2 milioni e 450mila euro del Fondo Strategico Infrastrutture, è stato infatti realizzato un nuovo bypass stradale, in sostituzione della strada provinciale interrotta dalla frana del novembre 2016.

I lavori, divisi in tre lotti, si sono conclusi nei tempi previsti, assicurando, dopo più di tre anni di isolamento, il ritorno alla normalità per i residenti della località dell’entroterra di Imperia, meta turistica molto apprezzata da escursionisti e bikers.


La frana si registrò a seguito dell'alluvione del 2016 e adesso quindi la rinomata località turistica potrà ritornare a godere della viabilità e quindi a rilanciare il turismo. La località montana e sciistica della Val Tanaro, a cavallo tra i comuni di Mendatica e Triora, nello specifico fu colpita nell’autunno del 2016 da un’alluvione devastante che aveva causato il crollo della strada di collegamento, rendendo inaccessibili i due borghi e costringendo l’intera area ad un lungo isolamento. I lavori per il ripristino della viabilità sono iniziati nel 2018 ed hanno interessato il ponte sul Rio Bavera al confine con il Piemonte, la realizzazione di un by pass di circa un chilometro che scavalca l’ampio fronte di frana a Monesi di Mendatica, le attività di monitoraggio in corrispondenza dei due centri abitati. A questi interventi, interamente finanziati da Regione Liguria, si aggiungono la realizzazione del nuovo acquedotto di Monesi di Mendatica finanziato con fondi del Piano di Sviluppo Rurale.

“L’apertura di questa strada – afferma il presidente Toti - è un segnale importante della ripartenza di questa regione, che negli ultimi anni ha dovuto affrontare tante emergenze, rialzandosi ogni volta più forte e determinata di prima. Qui, dopo la terribile alluvione del 2016, la priorità è stata fin da subito la realizzazione di una strada alternativa: un intervento molto complesso, che insieme all’assessore Giampedrone, è stato progettato da zero, dopo che la strada provinciale era stata completamente distrutta dalla frana. Oggi siamo qui per testimoniare ancora una volta la vicinanza della Regione ad un territorio che ha patito davvero tanto ma che è bellissimo e merita di ripartire, come dimostrano i tanti turisti che già in queste settimane sono tornati in queste zone”.

“Abbiamo fatto un grande lavoro – ha aggiunto l'assessore Scajola -. Nessuna altra realtà in Liguria ha ricevuto un investimento così importante. Regione Liguria è stata fin da subito al fianco di questo territorio, che ha sempre dimostrato grandi forza, tenacia e voglia di ripartire. Per portare avanti questi interventi è stato indispensabile il confronto continuo e la collaborazione con le amministrazioni locali. Adesso finalmente guardiamo al futuro con fiducia: questi luoghi hanno per me un significato particolare, sono legati alla mia infanzia e aver avuto l’onore di poter lavorare per restituire questa strada a chi su questo territorio abita e lavora è stato un privilegio ed è oggi motivo di grande orgoglio”.

"Oltre ad impegnarci per questa nuova strada - ha proseguito l’assessore al Turismo Gianni Berrino - abbiamo lavorato ad un piano di rilancio ambizioso, ma adeguato alla bellezza e unicità di questo comprensorio: siamo certi, oggi più che mai, che lo sviluppo turistico del nostro entroterra sia strategico anche per garantire ai turisti vacanze in totale sicurezza. L’obiettivo è puntare non solo sul periodo invernale ma anche sui mesi estivi con l’attivazione degli impianti di risalita a partire dalla seggiovia, attrezzata anche per il trasporto di biciclette a disposizione di escursionisti e bikers, la realizzazione di un bike-park, con sentieri protetti e piste di down-hill, interventi pedonali e alla presenza di nuove attrezzature per bikers sui sentieri di collegamento tra la seggiovia, la strada militare Monesi-Limone e l’altavia dei Monti liguri”.

Positivo anche il presidente del consiglio regionale ligure, Alessandro Piana: "Quest’opera, portata avanti con determinazione dimostra concretamente la capacità dell’amministrazione regionale di intervenire a difesa del proprio territorio. La nuova strada non rappresenta solo una infrastruttura vitale per gli abitanti di Monesi, ma anche un collegamento fondamentale per restituire a tutto il comprensorio le prospettive turistiche che rappresentano una delle vocazioni consolidate dell’entroterra imperiese".

Il presidente Piana conclude: "La perseveranza e, insieme, la pazienza degli amministratori locali, che hanno compreso le oggettive difficoltà legate alla ricostruzione del collegamento in un territorio spesso minacciato da frane e smottamenti, oggi viene premiata e inizia la rinascita di questo bellissimo angolo della nostra Liguria".

L’investimento complessivo sul territorio è stato di 3 milioni di euro e adesso la nuova strada risulta essere asfaltata e in piena sicurezza. La riapertura consente l’accesso al comprensorio non solo ai tanti appassionati ed ai proprietari delle seconde case, ma anche ai moltissimi turisti, escursionisti e bikers che si avventurano sulle montagne più alte della Liguria e percorrono la splendida strada ex-militare Monesi-Limone, un suggestivo tracciato d'alta quota immerso nelle Alpi Marittime che collega Liguria, Piemonte e Provence Alpes Côte d'Azur e che si snoda per 39 chilometri tra paesaggi mozzafiato.

Angela Panzera

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

In Breve

mercoledì 05 agosto
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium