/ Politica

Politica | 11 luglio 2020, 18:59

Sanremo: incontro di Alice Salvatore con commercianti e ambulanti su spostamento del mercato storico

“La giunta comunale del Pd ha fatto una modifica assurda e controproducente per tutti. Il mercato infatti è stato spostato sul lungomare creando problemi in tutte le direzioni"

Sanremo: incontro di Alice Salvatore con commercianti e ambulanti su spostamento del mercato storico

“Oggi a Sanremo abbiamo incontrato alcuni commercianti e ambulanti per cercare soluzioni riguardo lo spostamento del mercato storico del martedì e del sabato”. A comunicarlo è il consigliere regionale Alice Salvatore del gruppo ‘IlBuonsenso’.

“La giunta comunale del Pd – spiega Salvatore - ha fatto una modifica assurda e controproducente per tutti. Il mercato infatti è stato spostato sul lungomare di Sanremo creando problemi in tutte le direzioni:
- disturbando la balneazione e impedendo alle persone di accedere direttamente alle spiagge, che già per via del distanziamento sociale sono in crisi
- danneggiando il lavoro degli albergatori, che si ritrovano le parti esterne occupate sia dai commercianti che dalle persone che naturalmente girano tra i banchi, abbandonati senza parcheggi e senza viabilità per intere giornate anche a scavalco del weekend
- dando altri problemi proprio ai commercianti che nelle vie vedono tutto il loro passaggio sviato dal mercato".

"Insomma, un vero caos causato dalla cattiva gestione della viabilità pubblica e del piccolo commercio di quartiere. Esistono soluzioni più semplici che avrebbero garantito di mantenere il mercato storico nella sua sede originaria in Piazza degli Eroi, nel centro storico della città, dove il quartiere ora rischia una grave crisi economica e il degrado. Una soluzione ad esempio sarebbe di chiudere al traffico non il lungomare ma una parte della viabilità attigua alla piazza, per aumentare lo spazio e consentire il rispetto dei distanziamenti e della sicurezza. Oppure, si potrebbe spostare una parte del mercato verso il mare ma mantenere gran parte dei banchi in Piazza degli Eroi, senza interferire con la viabilità della costa né modificare quella del centro storico. Non solo. Togliere linfa vitale ad un quartiere vuol dire renderlo più povero e meno presente nell’economia della città. Noi del Buonsenso sappiamo bene quanto sia importante il commercio di prossimità per la sicurezza e la vivibilità dei centri abitati.

Una giunta, quella sanremese, che penalizza tutto un quartiere che da sempre trae sostentamento da questo ricorrente appuntamento storico e che scontenta anche il settore turistico già in grave difficoltà. Le cose che si devono cambiare vanno modificate ascoltando prima le persone interessate. I cittadini, i commercianti, le imprese non sono burattini da usare come un ‘Mangiafuoco’. Vanno ascoltati, vanno capiti i problemi e poste soluzioni: questa è la politica vera, questa la politica del Buonsenso.

Noi continueremo ad incontrare tutte le realtà produttive della città per dare soluzioni concrete in un momento grave come quello che stiamo vivendo e soprattutto dando la giusta e doverosa importanza alla volontà di tutti i sanremesi. Il Buonsenso continua le sue battaglie vicino alla gente”.

C.S.

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium