/ Attualità

Notizie di sport

Attualità | 08 luglio 2020, 18:00

Fondi PSR: Sanremo e Perinaldo ottengono quasi 400 mila euro per la messa in sicurezza dell’entroterra

Il progetto approvato è uno dei due curati dal Consorzio Forestale Monte Bignone. L’altro, presentato per Ceriana e Baiardo, potrebbe essere approvato in una successiva tranche

Fondi PSR: Sanremo e Perinaldo ottengono quasi 400 mila euro per la messa in sicurezza dell’entroterra

I comuni di Sanremo e Perinaldo, componenti del Consorzio Forestale Monte Bignone, hanno ottenuto 387 mila euro di finanziamento regionale derivante da fondi PSR 2014-2020. Il progetto approvato è uno dei due curati dal Consorzio Forestale Monte Bignone. L’altro, presentato per gli altri due Comuni del Consorzio, Ceriana e Baiardo, potrebbe essere approvato in una successiva tranche.

“Abbiamo presentato due proposte progettuali integrate per i Comuni di Sanremo, Perinaldo, Ceriana e Baiardo. Siamo molto felici dell’approvazione di uno dei due progetti e auspichiamo che prossimamente possa essere finanziato anche l’altro”, spiega Sonia Zanella, presidente del Consorzio Forestale.

Il progetto approvato per i comuni di Sanremo e Perinaldo per un totale di 387 mila euro era stato predisposto per accedere ai fondi per la manutenzione e la salvaguardia del patrimonio boschivo e, in particolare, per la “prevenzione dei danni cagionati alle foreste da incendi boschivi, calamità naturali ed eventi catastrofici” del Programma di Sviluppo Rurale 2014-2020. A curare la progettualità tecnica e l’iter burocratico della domanda al bando regionale sono stati Sonia Zanella, presidente del Consorzio Forestale Monte Bignone, il direttore tecnico Davide Salvi, il segretario generale del Comune di Sanremo Tommaso La Mendola e la funzionaria Anna Ricci.

Nel dettaglio, grazie ai finanziamenti ottenuti, si potrà intervenire con progetti di manutenzione boschiva molto attesi quali il ripristino della tagliafuoco che va dalla croce della Parà a Verezzo fino alla provinciale per Baiardo e la tagliafuoco che dalla curva del Marzocco scende verso Coldirodi. Si andranno altresì a ripristinare punti antincendio in zone strategiche e si doterà la Protezione civile di nuovo materiale utile.

“Quando nel 2015 abbiamo iniziato a lavorare alla creazione del Consorzio Forestale Monte Bignone, in pochi ci credevano. Un’unione di Comuni, ha dichiarato il sindaco Alberto Biancheri, per accedere a finanziamenti regionali ed europei necessari per investire sul nostro entroterra era un progetto ambizioso. Oggi, dopo un lungo iter burocratico e un grande lavoro progettuale, abbiamo ottenuto i primi 400 mila euro di finanziamenti e sono certo che altri ne arriveranno in futuro. I finanziamenti sono fondamentali e ci permetteranno finalmente di mettere in campo una serie di interventi che il nostro entroterra attendeva da molto tempo. Credo che il progetto del Consorzio dimostri più di ogni altro quanta dedizione, tempo e lavoro servano per arrivare a certi risultati”. 

Soddisfazione è stata espresso anche da Mario Robaldo, consigliere delegato che ha seguito il progetto. “Un finanziamento importante, ha dichiarato, che ci permetterà di realizzare interventi molto attesi sia in ottica di sicurezza e prevenzione, sia di riqualificazione complessiva. E’ un primo passo che premia un lungo lavoro. Sono certo che il  consorzio saprà attrarre nuovi finanziamenti in futuro, per dare piena attuazione ad un piano di riqualificazione complessiva che una grande area boschiva alle spalle di Sanremo attende da decenni”. 

 

 

Comunicato stampa

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium