/ Cronaca

Notizie di sport

Cronaca | 07 luglio 2020, 13:04

Imperia: sospesa l'attività degli autoscontro e multe a gestore e clienti, ecco il provvedimento del questore nei confronti del luna park (foto e video)

Gli uomini coordinati dal commissario capo Pasquale Russo, su segnalazione di alcuni cittadini che hanno inviato anche alcuni video alla polizia, hanno accertato la violazione della normativa in vigore fino al 31 luglio riguardo all'emergenza sanitaria in corso

Imperia: sospesa l'attività degli autoscontro e multe a gestore e clienti, ecco il provvedimento del questore nei confronti del luna park (foto e video)

E' scattata la multa da 400 euro (280 se pagata entro cinque giorni), e la sospensione dell'attività per cinque giorni, nei confronti del titolare della giostra degli autoscontro del luna park di Imperia, dove ieri sera è scattato il blitz della questura. (QUI)

Gli uomini coordinati dal commissario capo Pasquale Russo, su segnalazione di alcuni cittadini che hanno inviato anche alcuni video alla polizia, hanno accertato la violazione della normativa in vigore fino al 31 luglio riguardo all'emergenza sanitaria in corso. Nel dettaglio, alcuni clienti del luna park, tutti minorenni, salivano sulle attrazioni senza mascherina, e senza rispettare il distanziamento sociale, come previsto anche dalle regole affisse all'ingresso del luna park.



Nel corso dell'intervento, gli agenti hanno identificato sei minorenni di Imperia, che sono stati riconsegnati alle famiglie. Anche per loro scatta la contravvenzione da 400 euro.

Un monito – lo definisce il questore Pietro Miloneche deve valere per tutti. Dobbiamo stare tutti quanti più attenti, ed essere più rispettosi della normativa che è stata introdotta dai vari dpcm nel tempo, sul covid. In particolare, in questo caso non potevamo non intervenire nel momento in cui ci sono arrivate più segnalazioni, anche con contributi video, in cui si vedevano ragazzi giovanissimi, quindi fascia debole a cui noi stiamo particolarmente attenti, tutti sprovvisti di mascherina, tutti a distanza inferiore al metro, tutti uno sull'altro. È un momento di divertimento, può rimanere un momento di divertimento anche indossando le mascherine. Questo devono capire i ragazzi e i titolari delle attrazioni, non li vogliamo assolutamente criminalizzare, anzi noi auspichiamo che loro possano riprendere la loro attività lavorativa sempre con più ospiti e vigore, però devono farsi parte diligente e far rispettare le regole: far mettere la mascherina a chi sale sull'attrazione, senza mascherina non sale”.

Nel corso dell'intervento di ieri sera non sono mancate le proteste nei confronti degli agenti di polizia.

Purtroppo – continua Milone – all'inizio del nostro operato abbiamo registrato delle intemperanze da parte dei titolari, che dopo hanno compreso perché sapevano perfettamente che erano in difetto, e si sono contenute. Non mi aspetto petali di rosa nel momento in cui andiamo a fare osservare delle norme, però mi aspetto sicuramente maggiore sinergia tra tutti, siamo tutti attori su una scena, in cui tutti quanti dobbiamo batterci perché la salute pubblica venga preservata”.

Alcuni ragazzi – conclude il questore – sono stati identificati e riconsegnati ai genitori, perché erano tutti minorenni, e la sanzione è stata fatta ai genitori”.

Francesco Li Noce

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium