Leggi tutte le notizie di SALUTE E BENESSERE ›

Attualità | 07 luglio 2020, 16:35

Monesi, sabato riaprirà definitivamente la strada. L'assessore Scajola: "La Regione ha investito 3 milioni di euro. Crediamo nel rilancio del territorio"

In fase di completamento gli ultimi interventi. La cerimonia si svolgerà alle ore 11 e interverrà anche il governatore Toti insieme alle autorità locali. Dal 13 giugno era transitabile solo nel weekend

Monesi, sabato riaprirà definitivamente la strada. L'assessore Scajola: "La Regione ha investito 3 milioni di euro. Crediamo nel rilancio del territorio"

"Gli ultimi interventi sulla strada di collegamento per Monesi procedono. Sabato mattina la riapertura definitiva con l’inaugurazione!". Ad annunciarlo con grande soddisfazione è stato attraverso la propria pagina facebook è stato Marco Scajola, assessore regionale con delega anche all'urbanistica, pianificazione territoriale, demanio e tutela del paesaggio. 

Sabato mattina, alle ore 11, è prevista quindi la cerimonia di inaugurazione dove è prevista anche la presenza del governatore Giovanni Toti e delle autorità locali interessate dal progetto. "Abbiamo creduto tanto e continueremo a credere nel rilancio di Monesi, ha dichiarato alla nostra testata l'assessore Scajola, e la Regione ha investito 3 milioni di euro in questo progetto che non ha riguardato solo la riapertura della strada, ma è stato più complesso poichè ha riguardato anche la messa in sicurezza dell'area nonchè gli interventi relativi al ponte del Rio Bavera che collega Piaggia con Monesi". 

La frana si registrò a seguito dell'alluvione del 2016 e adesso quindi la rinomata località turistica potrà ritornare a godere della viabilità e quindi a rilanciare il turismo. La località montana e sciistica della Val Tanaro, a cavallo tra i comuni di Mendatica e Triora, nello specifico fu colpita nell’autunno del 2016 da un’alluvione devastante che aveva causato il crollo della strada di collegamento, rendendo inaccessibili i due borghi e costringendo l’intera area ad un lungo isolamento. I lavori per il ripristino della viabilità sono iniziati nel 2018 ed hanno interessato il ponte sul Rio Bavera al confine con il Piemonte, la realizzazione di un by pass di circa un chilometro che scavalca l’ampio fronte di frana a Monesi di Mendatica, le attività di monitoraggio in corrispondenza dei due centri abitati. A questi interventi, interamente finanziati da Regione Liguria, si aggiungono la realizzazione del nuovo acquedotto di Monesi di Mendatica finanziato con fondi del Piano di Sviluppo Rurale.

"La strada, dal 13 giugno scorso, era già aperta nei weekend- ha aggiunto l'assessore- proprio per permettere ai cittadini e ai turisti di transitare- adesso, però ci accingiamo alla consegna definitiva che attesta l'impegno e la concretezza dell'operato della Regione Liguria che su questo progetto ha investito molto e ha mantenuto la promessa". L’investimento complessivo sul territorio è stato di 3 milioni di euro e adesso la nuova strada risulta essere asfaltata e in piena sicurezza. La riapertura consentirà l’accesso al comprensorio non solo ai tanti appassionati ed ai proprietari delle seconde case, ma anche ai moltissimi turisti, escursionisti e bikers che si avventurano sulle montagne più alte della Liguria e percorrono la splendida strada ex-militare Monesi-Limone, un suggestivo tracciato d'alta quota immerso nelle Alpi Marittime che collega Liguria, Piemonte e Provence Alpes Côte d'Azur e che si snoda per 39 chilometri tra paesaggi mozzafiato.

 

 

 

Angela Panzera

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

In Breve

venerdì 07 agosto
giovedì 06 agosto
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium