/ Cronaca

Notizie di sport

Cronaca | 07 luglio 2020, 15:49

Imperia: aveva sputato in faccia a un medico e ai carabinieri, marocchino condannato a dieci mesi

La vicenda risale al 23 marzo scorso, quando l'uomo era stato portato in ospedale, in stato di ubriachezza

Imperia: aveva sputato in faccia a un medico e ai carabinieri, marocchino condannato a dieci mesi

Aveva sputato in faccia ai carabinieri e a un medico del pronto soccorso dell'ospedale di Imperia, in piena emergenza coronavirus. Per questo oggi un cittadino marocchino di 41 anni, è stato condannato per resistenza a pubblico ufficiale, a 10 mesi di reclusione, dal giudice Marta Maria Bossi.

La vicenda risale al 23 marzo scorso, quando l'uomo era stato portato in ospedale, in stato di ubriachezza. Dopo alcune ore, aveva dato in escandescenza nei confronti di un medico, contro il quale aveva sputato. Per questo era stato necessario l'arrivo dei carabinieri contro cui lo straniero si era scagliato, sputando anche contro ai militari che aveva cercato di colpire con una pietra raccolta da un'aiuola all'esterno del pronto soccorso.

Dopo l'arresto l'uomo, difeso dall'avvocato Ramadan Tahiri, era stato rilasciato ed è tutt'ora libero. L'accusa questa mattina, durante il processo era sostenuta dal vice procuratore onorario Tiziana Berlinguer.

Francesco Li Noce

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium