Politica - 23 giugno 2020, 12:48

Ospedale Unico: dopo l'intervista a Rifondazione Comunista interviene l'associazione 'Cittadinanza Attiva'

Sulla raccolta firme promossa e con la quale si sono raccolte 20mila firme.

Ospedale Unico: dopo l'intervista a Rifondazione Comunista interviene l'associazione 'Cittadinanza Attiva'

L’assemblea territoriale di Imperia di ‘Cittadinanza Attiva’ risponde all’intervista rilasciata ieri da Rifondazione Comunista (QUI), facendo alcune precisazioni sull’argomento dell’ospedale unico.

“La raccolta firme con la quale si è giunti alla significativa cifra di circa 20.000 firme, è stata promossa autonomamente da noi – scrive ‘Cittadinanzattiva onlus’ – ed in particolare dall’assemblea territoriale di Imperia, associazione apartitica, che nell’impresa è stata coadiuvata da moltissimi volontari delle più svariate appartenenze sociali, professionali e politiche. Non è semplice organizzare una raccolta firme e non è semplice trovare la disponibilità a eseguire materialmente il lavoro che richiede molto tempo e un gran numero di volontari. Ringraziamo tutti i cittadini che si sono attivati per raggiungere questo traguardo dimostrando che per uno scopo di interesse comune si può collaborare ed ottenere molto. Molti tramite questa iniziativa si sono resi conto che attivarsi per i propri diritti è un dovere ed anche un piacere. Come dice il motto della nostra associazione ‘fare il cittadino è il miglior modo di esserlo’.”

“Per quanto riguarda le posizioni prese dal Prc – prosegue Cittadinanza Attiva - saranno loro a chiarire la situazione, ma siamo fiduciosi che ci sia stato un quid pro quo nell’intervista , in quanto da 10 anni conducono la battaglia contro l’ospedale unico con raccolte firme, convegni ed iniziative di vario genere. Di certo non possiamo pensare che un ospedale ‘unico’ sia accettabile, in quanto il solo aggettivo preclude la possibilità del mantenimento degli altri due presidi. Ricordiamoci che in questo periodo di emergenza ha fatto comodo avere due ospedali e avere la possibilità di dividere i pazienti Covid dai non contagiati”.

A breve ‘Cittadinanzattiva’ riprenderà le sue attività, in primis la raccolta firme contro la chiusura dell’ospedale e del pronto soccorso di Imperia e di Sanremo.

Redazione

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

SU