/ Attualità

Attualità | 20 giugno 2020, 12:01

Imperia, cerimonia in ricordo de "el libertador" argentino Manuel Belgrano: il generale originario di Oneglia (foto e video)

Stamani il sindaco Scajola insieme al presidente dell'omonimo circolo, Giuseppe Cassini, ha deposto una corona di alloro in occasione dei 200 anni dalla sua morte

Imperia, cerimonia in ricordo de "el libertador" argentino Manuel Belgrano: il generale originario di Oneglia (foto e video)

Una cerimonia semplice, ma dalla grande portata simbolica e storica quella avvenuta stamani presso la spianata di Borgo Peri dove il comune di Imperia, insieme al circolo Belgrano, ha deposto una corona di alloro per commemorare i duecento anni della morte dell’eroe argentino. Il generale Manuel Bengrano infatti, moriva a Buenos Aires il 20 giugno 1820. 

Il 2020 è stato proclamato dal Governo argentino “Anno Belgraniano“, perché ricorrono, appunto, i 250 anni dalla nascita e i 200 dalla morte di Manuel Belgrano, eroe dell’Indipendenza argentina. Belgrano è stato economista, un politico e generale, partecipando alla difesa di Buenos Aires durante le invasioni britanniche, alla Rivoluzione di Maggio e alle guerre civili argentine. Una figura importante per il paese dell’America meridionale creatore anche della bandiera albiceleste, ma anche per la città di Imperia. Domenico, padre di Manuel, era infatti un commerciante di Oneglia trasferitosi oltreoceano quando Italia e Argentina non erano ancora le nazioni che conosciamo oggi. 

Alla cerimonia era presente il sindaco Claudio Scajola che insieme a Giuseppe Cassini, presidente del circolo "Manuel Belgrano, ha deposto la corona d'alloro. Presenti anche l'assessore al commercio di Imperia Giammarco Oneglio e altri membri del circolo. "Dobbiamo essere orgogliosi- ha detto Scajola- perchè pur essendo una piccola città Imperia ha una storia importante e ha dato i natali a persone che hanno fatto la storia. Belgrano è stato il 'libertador' dell'Argentina. Con l'Argentina e con Rosario, con cui siamo gemellati, siamo particolarmente legati. Ieri sera, ha concluso il sindaco, abbiamo illuminato il comune con i colori della bandiera argentina, martedì invece avremo un collegamento in video conferenza con il sindaco di Rosario per scambiare i nostri auguri all'Argentina per i 200 anni di questo anniversario. Ricordando la storia si può meglio capire come riprendere il percorso per il nostro futuro". 

"Da 33 anni il circolo Belgrano porta avanti questo legame, ci spiega il presidente Cassini, purtroppo quest'anno a causa della pandemia non abbiamo potuto festeggiare al meglio, ma oggi siamo qua. Proprio a seguito di questa emergenza sanitaria abbiamo deciso di effettuare una donazione alla croce rossa e alla Caritas. Ci siamo 'autotassati' e questo era l'unico modo per dimostrare la nostra solidarietà". 

 

 

Angela Panzera

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium