/ Speciale Coronavirus

| 03 giugno 2020, 19:55

Coronavirus, Toti: “Con i movimenti tra regioni cambia lo scenario, ma continueremo a monitorare con attenzione” (Video)

L’assessore Viale annuncia test sierologici per le forze dell’ordine a carico della Regione

Coronavirus, Toti: “Con i movimenti tra regioni cambia lo scenario, ma continueremo a monitorare con attenzione” (Video)

Dopo la comunicazione dei dati odierni e dopo la conferenza stampa del presidente del consiglio Giuseppe Conte, si è tenuto il consueto punto stampa di Regione Liguria per fare il punto sull’emergenza Covid-19. “Situazione coerente con quello che ci siamo detti nelle ultime ore, il trend è in discesa - ha dichiarato il presidente della Regione Liguria, Giovanni Toti - con oggi cambia decisamente lo scenario e ci saranno i movimenti tra le regioni, continueremo a monitorare con attenzione quello che sta accadendo”.

Un tema centrale nelle richieste dei cittadini è la riapertura delle attività degli ospedali e dei centri per i disabili - ha aggiunto Sonia Viale, assessore regionale alla Sanità - sono al fianco delle famiglie, il peso della sospensione delle attività è ricaduto su di loro. Già una settimana fa abbiamo riaperto le attività per piccoli gruppi, so che non è sufficiente, ma è una ripresa garantendo la sicurezza delle persone e degli operatori. Venerdì arriverà una delibera di Giunta per fornire i test sierologici a tutto il personale delle forze dell’ordine e alle Polizia Locali senza costi per le amministrazioni”.

La nota di Regione Liguria

Oggi è il giorno della riapertura tra le regioni, è una giornata importante come testimoniato anche dall’andamento decrescente del virus, con 28 casi in meno in Liguria e una diminuzione degli ospedalizzati che sono sette in meno di ieri. Calano anche le persone in isolamento domiciliare e sono 40 i guariti con doppio tampone. Scendono le persone in sorveglianza attiva che sono 763 e cinque le schede decessi di cui tre negli ultimi giorni. Una situazione coerente con quello che ci siamo detti nelle ultime ore. Un trend in discesa e uno scenario che oggi cambia ulteriormente con i nuovi movimenti tra le regioni. A questo proposito continueremo a monitorare quello che sta accadendo”. Lo ha detto il presidente di Regione Liguria facendo il punto della situazione questa sera.

Assessore alla sanità Sonia Viale
Test sierologici gratuiti per le forze dell’Ordine, sono stati annunciati dall’assessore alla sanità Sonia Viale, attraverso una delibera che andrà in giunta venerdì prossimo. “Un impegno – ha detto l’assessore – che la sanità regionale si vuole assumere per chi è stato in prima linea in questi mesi”.
L’assessore ha posto l’attenzione anche sulla riapertura delle attività e dei centri per disabili come è stato chiesto dalle famiglie che si sono fatte carico totalmente, in questi mesi, delle loro esigenze. “Partiremo con una riapertura per piccoli gruppi dei centri diurni per disabili – ha detto Viale - con una ripresa delle modalità con gli Enti gestori e su questo poniamo il massimo impegno, insieme anche a una pianificazione del periodo autunnale, quando potrebbe esserci una ripresa del picco endemico”.

Assessore alla Formazione e Istruzione Ilaria Cavo
E’ stata assunta oggi dalla Giunta regionale una delibera per finanziare i centri estivi e aiutarli anche nel difficile compito del rispetto della sicurezza, secondo le linee guida emanate dalle regioni. “Quest’oggi è stato fatto un ulteriore passo avanti – ha detto l’assessore Cavo – con lo stanziamento di 6 milioni di euro. Si tratta di un sostegno straordinario erogato agli enti gestori per sostenere i costi aggiuntivi dovuti per le nuove regole sulla sicurezza che dovranno seguire. Il voucher andrà agli enti per calmierare le rette per le famiglie. Le famiglie potranno fare domanda tramite enti gestori. Le quote verranno erogate a bambino e consentiranno da un lato ai centri di avere un contributo importante, dall’altro alle famiglie di avere un servizio a prezzo calmierato”. Le domande potranno essere presentate dalle famiglie attraverso i centri dal 16 giugno al 15 luglio.

Dottor Angelo Gratarola, coordinatore del Dipartimento di Emergenza Urgenza del Policlinico San Martino di Genova.
Il dottor Gratarola ha confermato la drastica diminuzione dei pazienti ricoverati in terapia intensiva. Anche se il carico tradizionale dei pronto soccorso, al di là del Covid, è ancora molto indietro, stanno ricomparendo le tipologie ortodosse.

Redazione

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium