/ Economia

Economia | 01 giugno 2020, 09:48

Imperia: spostamento del marcato, Confesercenti “Siamo seriamente preoccupati per le decisioni prese dal Comune”

“In questa preoccupante emergenza sanitaria , i nostri operatori ambulanti hanno subito forti restrizioni delle proprie attività , mettendo a rischio le proprie aziende”

Imperia: spostamento del marcato, Confesercenti “Siamo seriamente preoccupati per le decisioni prese dal Comune”

Siamo seriamente preoccupati delle recenti decisioni assunte dal Comune di Imperia sul futuro del mercato ambulante di Oneglia. Confesercenti ribadisce l’esigenza e la priorità di salvaguardare un commercio tipico dei nostri borghi, capace di rispondere ad un’esigenza di acquisti di qualità legati a prezzi calmierati. I mercati sono un patrimonio storico ed uno dei pilastri del nostro commercio, un’attrazione turistica, direttamente connessi con la rete dei negozi. In questa preoccupante emergenza sanitaria , i nostri operatori ambulanti hanno subito forti restrizioni delle proprie attività , mettendo a rischio le proprie aziende”. Così interviene Confesercenti in merito al discusso spostamento del mercato di Oneglia.


Prosegue la nota di Confesercenti: “Purtroppo oltre alla crisi economica, stiamo assistendo ad un tentativo di alcuni Sindaci di “stravolgere “ i mercati storici con”goffe azioni “ di spostamento dei siti storici dei mercati. Confesercenti, in qualità di portavoce di molti imprenditori che vogliono semplicemente esercitare il proprio lavoro in massima sicurezza, chiede rispetto per le nostre aziende, per i nostri operatori. Confesercenti è al fianco degli imprenditori seri e laboriosi, a chi ha sempre rispettato le norme e ha partecipato in modo serio ai pagamenti dei tributi locali e nazionali. Confesercenti ritiene che vi sia la necessità affinché, decisioni importanti sul futuro commerciale, assunte dai Comuni, siano concertate con le associazioni di categoria, secondo le reali esigenze degli operatori e dei cittadini. Siamo un sindacato sempre pronto al dialogo, alla massima collaborazione, sempre pronto a dare il proprio contributo, a condizione che non vi siano forzature e prese di posizione strumentali e antidemocratiche. Le decisioni amministrative non si prendono con finti sondaggi, o con atti di forza, ma in armonia e con un serio confronto con chi ci vive e conosce la materia da anni. I mercati ambulanti sono una risorsa per le nostre città, compresa quella di Imperia , contribuiscono in modo importante alla fiscalità cittadina. Confesercenti auspica un maggiore confronto con l'amministrazione comunale di Imperia, affinché si possano trovare soluzioni concordate con le associazioni di categoria, nell’interesse dei cittadini, escludendo colpi di mano e decisioni affrettate. L’esperienza dei nostri operatori ambulanti, dei nostri dirigenti, devono essere uno strumento di arricchimento per tutte le Amministrazioni Comunali. Siamo contrari ad un qualsiasi spostamento del mercato dal centro città , in quanto crea da un lato un impoverimento sia della rete commerciale a posto fisso(negozi, bar, ristoranti)che di quella ambulante e dall’altro forti disservizi ai cittadini”.


Conclude Confesercenti: “Il mercato ambulante è normato da leggi regionali e nazionali che devono essere rispettate sia dagli operatori che ugualmente dagli amministratori. Confesercenti con orgoglio è impegnata ogni giorno per ribadire il ruolo imprenditoriale dei nostri operatori e non è disposta ad assistere a trattamenti discriminatori e dannosi, che mettono a rischio il futuro di centinaia di famiglie. Attendiamo una chiamata dal Sindaco di Imperia, affinché con un giusto dialogo, si trovi una equa soluzione che garantisca soluzioni ragionate e non metta a rischio posti di lavoro”.

Redazione

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium