/ Attualità

Attualità | 29 maggio 2020, 11:33

Dal 2 giugno riaprono i musei della Liguria: a Ventimiglia si torna a visitare il Museo dei Balzi Rossi

Sarà inoltre aperta l’Area archeologica di Nervia che offre ai visitatori un percorso tra gli scavi delle antiche terme e il Teatro romano, uno dei meglio conservati dell’Italia settentrionale, oltre alla sala museale 'Antiquarium'.

Dal 2 giugno riaprono i musei della Liguria: a Ventimiglia si torna a visitare il Museo dei Balzi Rossi

La Direzione regionale dei Musei della Liguria, che riunisce i musei statali sul territorio, annuncia le prime riaperture secondo le disposizioni previste per la 'Fase 2' dell’emergenza da Covid-19,

Le prime strutture ad accogliere i visitatori il prossimo 2 giugno saranno le aree archeologiche che comprendono ampi spazi all’aperto immersi nella natura. Tra queste, a Ventimiglia la riapertura consentirà di accedere al Museo preistorico dei Balzi Rossi, a pochi passi dal confine con la Francia.

In forma ridotta, sarà visitabile anche la zona delle grotte. A Ventimiglia sarà inoltre aperta l’Area archeologica di Nervia che offre ai visitatori un percorso tra gli scavi delle antiche terme e il Teatro romano, uno dei meglio conservati dell’Italia settentrionale, oltre alla sala museale 'Antiquarium'.

Gli ambienti espositivi sono pronti ad accogliere i visitatori, dopo essere stati sottoposti ad un intervento completo di sanificazione attento alla conservazione delle opere esposte. I percorsi all’interno delle strutture e all’esterno nelle aree archeologiche sono stati ripensati per consentire il transito dei visitatori nel rispetto delle distanze di sicurezza e apposite dotazioni di gel igienizzante saranno a disposizione nel museo. Ditte specializzate provvederanno giornalmente alla sanificazione degli spazi e alla pulizia delle parti comuni. In questa prima fase di riapertura, per consentire una visita sicura e confortevole, alcuni spazi saranno temporaneamente non accessibili.

Al pubblico del museo sarà chiesta una collaborazione attiva nell’attuazione delle misure di protezione: indossare la mascherina (naso e bocca), mantenere la distanza di almeno un metro e mezzo e lavare spesso le mani. Per evitare code o assembramenti è in corso di realizzazione un portale di prenotazione dedicato. Dal 1 giugno per visualizzare i posti disponibili e prenotare la propria visita basterà collegarsi al sito internet o contattare il numero 0184 3811. L'orario fissato è, da martedì a domenica 8.30 alle 19.30.

Redazione

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium