/ Attualità

Attualità | 27 maggio 2020, 16:44

Nice Matin a Sanremo per preparare il 'ritorno' dei francesi e per un'intervista al Sindaco Alberto Biancheri

I giornalisti transalpini sono stati ieri a palazzo Bellevue e sono rimasti a colloquio con Alberto Biancheri per oltre un’ora, per parlare della ‘ripresa’ in Italia e nella città dei fiori, visto che dal 18 maggio bar e ristoranti hanno nuovamente accolto i clienti.

Nice Matin a Sanremo per preparare il 'ritorno' dei francesi e per un'intervista al Sindaco Alberto Biancheri

Due pagine di notizie ed un’intervista al Sindaco di Sanremo sono state pubblicate, questa mattina, dal quotidiano della Costa Azzurra Nice Matin, leader del settore informativo tra Mentone e la Còte.

I giornalisti transalpini sono stati ieri a palazzo Bellevue e sono rimasti a colloquio con Alberto Biancheri per oltre un’ora, per parlare della ‘ripresa’ in Italia e nella città dei fiori, visto che dal 18 maggio bar e ristoranti hanno nuovamente accolto i clienti. L’intervista è scaturita da una lettera del primo cittadino a Nice Matin, per fare un appello ai francesi, affinchè tornino a Sanremo non appena i confini saranno riaperti.

“Ho letto un articolo sulla riapertura dei confini – ha detto Biancheri - e sono rimasto piacevolmente sorpreso nel vedere che è atteso con impazienza dai francesi sulla Costa Azzurra. Tradizionalmente, le nostre regioni sono molto legate ed è vero che la crisi sanitaria ha posto fine a tutte le relazioni mentre siamo molto uniti. I nostri concittadini vanno e vengono da entrambi i lati del confine e, quando è stata dichiarata la quarantena, non ci siamo resi subito conto dell'impatto che avrebbe avuto su di noi, sulla nostra economia”.

Al Sindaco è stato chiesto anche un parere sulla chiusura da parte dell’Italia della frontiera di Fanghetto, in valle Roya: “Sono dispiaciuto. La Costa Azzurra e la Francia sono collegate con noi e dobbiamo fermare queste tensioni, anzi dobbiamo aiutarci a vicenda più che mai perché le nostre economie si intrecciano. I francesi vengono qui nei fine settimana, approfittano del mercato, fanno shopping, godono delle nostre specialità. Non vediamo l'ora di riaccoglierli. Invito la Francia a lavorare insieme a noi per ricominciare da capo.

Biancheri ha confermato ai giornalisti d’oltralpe che la vita a Sanremo sta gradualmente riprendendo: “Sono andato a cena fuori sabato scorso – ha detto - e sono stato contento di vedere che i ristoratori avevano preso tutte le misure per combattere la crisi sanitaria. I tavoli di più di due persone erano occupati da famiglie, le distanze di sicurezza scrupolosamente rispettate ed il personale che indossava le regolari mascherine. Tutti stanno cercando di rispettare le regole stabilite dal governo”.

“E’ stato molto difficile vedere la città vuota – ha confessato Biancheri – così come prendere la decisione di chiudere tutto. Sanremo è una città dinamica, abituata agli andirivieni dei turisti ed ora però il ritorno alla normalità sembra quasi più difficile del confinamento, poiché dobbiamo essere attenti ad ogni dettaglio. Vogliamo assolutamente evitare una seconda ondata. Nei bar la gestione è difficile ma il problema non sono i gestori, siamo noi. Dobbiamo imparare a convivere con questo virus e soprattutto evitare di chiudere nuovamente tutto. Per la nostra regione e la nostra città, dove il turismo è una risorsa fondamentale, le conseguenze sarebbero disastrose”.

I giornalisti di Nice Matin hanno anche confermato al Sindaco che, in redazione arrivano moltissime mail e telefonate di francesi che risiedono in Costa Azzurra e che chiedono quando sarà possibile tornare a varcare il confine. Proprio per tornare a Sanremo, ma anche a Ventimiglia, per fare shopping e godere delle bellezze e delle bontà enogastronomiche della nostra provincia.

Flora Zanichelli, la reporter di Nice Matin ha anche parlato con alcuni gestori di bar e spiagge come Angela, del ‘Dehor del Marinaio’, Romina e Francesca del bar Paulo e Giovanna, proprietaria dei ‘Bagni Italia’.

Redazione

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium