/ Politica

Politica | 14 maggio 2020, 07:11

Coronavirus, anche le imprese dell'entroterra a rischio, a Cosio il comune predispone un piano di sostegno economico

Il consiglio comunale ha approvato all'unanimità la predisposizione di un piano di intervento finalizzato a un aiuto alle imprese. Allo studio la riduzione delle imposte comunali

Coronavirus, anche le imprese dell'entroterra a rischio, a Cosio il comune predispone un piano di sostegno economico

Anche l'entroterra teme i danni economici dell'emergenza covid. A Cosio d'Arroscia sono undici le attività tra ristoranti, e altre imprese legate all'artigianato e al piccolo commercio, a essere in sofferenza, e alcune di queste rischiano di non riaprire.

Per questo, come spiega il sindaco Mauro Parodi, “ieri sera il consiglio comunale ha assunto all'unanimità l'impegno formale per la predisposizione di un piano di intervento articolato e finalizzato a un aiuto concreto alle imprese e ai soggetti deboli che tenga conto, anche, delle iniziative di sostegno già messe in campo a livello nazionale”.

Si tratta di misure che prevedono un intervento sulle imposte comunali, come l'Imu e la Tari. “Dobbiamo prima attendere le iniziative a livello centrale, dopodiché capiremo come muoverci. L'intento è di aiutare le imprese in difficoltà e far quadrare il bilancio senza penalizzare i nostri cittadini”, spiega ancora il sindaco.

Le imprese sono in sofferenza, e soprattutto per i ristoranti sarà difficile ripartire senza un protocollo chiaro”, conclude il primo cittadino.

A Cosio d'Arroscia, come in tutta la valle, sono stati distribuiti i buoni spesa tramite i servizi sociali che li hanno forniti alle famiglie in difficoltà. Nel paesino amministrato da Parodi sono stati destinati 1150 euro, da spendere per acquisti alimentari nella vallata.

Francesco Li Noce

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium