/ Al Direttore

Al Direttore | 14 maggio 2020, 16:23

Stagione balneare e distanziamento sociale: il pensiero sulle linee guida del nostro lettore Mario

Stagione balneare e distanziamento sociale: il pensiero sulle linee guida del nostro lettore Mario

Un nostro lettore, Mario De Luca, ci ha scritto per commentare la futura stagione balneare, in relazione alle disposizioni per il contenimento del Coronavirus:

“In questi giorni si sta cercando (disperatamente) di salvare la stagione balneare 2020 cercando di mettere in atto misure che rendano possibile l'accesso in sicurezza alle spiagge e stabilimenti: proprio oggi viene reso noto che viene stabilita una distanza minima fra gli ombrelloni di 3 metri. Mi chiedo: certamente gli ombrelloni e i lettini rispetteranno sicuramente queste indicazioni, ma mi sembra opportuno ricordare che il distanziamento sociale non riguarda gli oggetti ma (ahimè) le persone. Fermo restando che nessuno potrà mai obbligare i bagnanti a rimanere inchiodati sotto l'ombrellone, chi controllerà dunque che folle di adulti e bambini non si accalchino in prossimità della riva, giocando in acqua ‘vicini vicini’ come è sempre stato? Ci vorrà un esercito di bagnini che, muniti di fischietto e mascherina (presumibilmente con 33 gradi all'ombra) rincorreranno in spiaggia gli inadempienti con un ‘fuggi fuggi’ generale. Ci sarà da ridere, ma per adesso mi viene solo da piangere!”

Redazione

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium