/ Politica

Politica | 04 maggio 2020, 15:20

Sanremo: vertice Comune-Asl su emergenza e futuro dell’ospedale, Biancheri chiede il trasferimento di pazienti Covid in altre strutture per riaprire alcuni reparti

Questa mattina la riunione della quinta commissione in videoconferenza e senza streaming, come richiesto dall’Asl per via di alcuni dati sensibili

L'ospedale 'Borea' di Sanremo

L'ospedale 'Borea' di Sanremo

La Fase2 del Comune di Sanremo è iniziata questa mattina con la riunione della quinta commissione con i vertici dell’Asl1. Insieme ai consiglieri comunali, al sindaco Alberto Biancheri e all’assessore Costanza Pireri, hanno partecipato alla riunione anche il direttore generale Asl1 Marco Damonte Prioli e l’assessore regionale alla Sanità Sonia Viale. Nota a margine: la commissione, solitamente pubblica, si è svolta in videoconferenza ma senza streaming su richiesta dell’Asl1 per via di alcuni dati considerati sensibili e che, quindi, l’azienda ha preferito non divulgare al pubblico. Si spera che in futuro l'azienda possa riconsiderare la scelta partecipando pubblicamente così come accade per ogni riunione delle altre commissioni.

Al centro della riunione, in particolare, il presente e il futuro dell’ospedale di Sanremo, al momento struttura interamente dedicata all’emergenza Coronavirus. Il sindaco Biancheri ha chiesto che nei prossimi giorni si lavori in una direzione che possa portare a una veloce riapertura di diversi reparti, anche ipotizzando il trasferimento dei pazienti in altre strutture in modo da scendere sotto la soglia minima per poter riaprire l’ospedale, come da indicazioni ministeriali. Il primo padiglione indiziato per la riapertura potrebbe essere il ‘Borea’, ma la massima priorità sarà data al pronto soccorso, servizio essenziale specie in vista dell’estate.

Altro tema molto sentito è quello dei tamponi con la richiesta all’Asl di aumentare la propria capacità di test in zona. Biancheri, inoltre, ha annunciato di essere al lavoro per proporre all’Asl un progetto che sarà presentato nel giro di una quindicina di giorni.

Infine è stata richiesta una ‘fotografia’ del momento con i dati di Regione Liguria e di Asl1 con particolare attenzione al caso sanremese che, stando alle statistiche, pare non essere particolarmente critico.

Stando a quanto emerge a margine della riunione pare che il tutto si sia svolto in un contesto di collaborazione, senza particolari frizioni tra le parti, fermo restando le richieste specifiche presentate dal sindaco Biancheri. Immancabili, da parte dei consiglieri, i ringraziamenti al personale dell’Asl per il lavoro svolto nelle settimane più critiche dell’emergenza Coronavirus.

Redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium