/ Cronaca

Cronaca | 08 aprile 2020, 07:11

Coronavirus: salgono a 12 i decessi tra gli ospiti della Rsa 'Betlemme' di Imperia, ci sono casi di contagio tra il personale

Un dato allarmante che riaccende i riflettori sui rischi nelle strutture per anziani. Contagi che colpiscono gli ospiti, ma che non risparmiano gli operatori

Coronavirus: salgono a 12 i decessi tra gli ospiti della Rsa 'Betlemme' di Imperia, ci sono casi di contagio tra il personale

Sono dodici i decessi dall’inizio dell’emergenza coronavirus all’interno della casa di riposo ‘Betlemme’ di Imperia. Un dato allarmante che riaccende i riflettori sui rischi nelle strutture per anziani. Contagi che colpiscono gli ospiti, ma che non risparmiano gli operatori.

La struttura, di proprietà della parrocchia di San Maurizio, è gestita dalla cooperativa ‘Nuova Assistenza’. La direzione ci conferma il numero di decessi, ma il tampone non è stato fatto a tutti gli ospiti, per cui non è certo, anche se probabile, che le morti siano tutte riconducibili al Covid-19.

Ci sono ospiti che hanno avuto la polmonite senza tuttavia risultare positivi al tampone”, ci spiegano i responsabili della struttura che complessivamente oggi, su 62 posti letto ne ha occupati 45. “Alcuni ospiti sono ricoverati per coronavirus, altri per diverse patologie”.

Il contagio, dicevamo, non risparmia il personale. Non è dato sapere quanti dei 51 dipendenti siano risultati positivi, ma anche in questo caso arriva la conferma dalla cooperativa. Nei prossimi giorni saranno avviati i test sierologici su ospiti e lavoratori, per verificare se abbiano sviluppato o meno gli anticorpi. “Siamo in campo con tutte le nostre forze, anche per quanto riguarda i dispositivi di protezione individuale ci siamo adeguati a quello che ci ha richiesto Alisa”, spiegano ancora dalla direzione.

Nei giorni scorsi, inoltre, la Eco Service Line ha effettuato gratuitamente la sanificazione all’interno dei locali della struttura, dove troppe persone sono morte lontane dai familiari, senza un funerale, ma solo una messa celebrata da don Lucio Fabbris, il parroco di San Maurizio. “Celebro una messa in solitudine, è una cosa a cui tengo, visto che non è possibile fare i funerali”, ha spiegato il parroco a Imperia News.

Francesco Li Noce

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium