/ Cronaca

Notizie di sport

Cronaca | 04 aprile 2020, 13:05

Ventimiglia: nuova ordinanza del Sindaco e nuova 'stretta' agli spostamenti, serie di divieti in città

"Siamo fiduciosi - termina Scullino - che solo con queste ulteriori restrizioni si possa vedere la luce e presto uscire definitivamente da questa pandemia".

Ventimiglia: nuova ordinanza del Sindaco e nuova 'stretta' agli spostamenti, serie di divieti in città

Carissimi, eccomi nuovamente qui come ogni fine settimana, ad augurarvi buona giornata e a  pregarvi di restare ancora a casa, in ottemperanza delle diposizioni nazionali e regionali, almeno sino al 13 aprile.

"I dati di ieri sera, dicevano che ammontano a 3.309 le persone positive al Covid-19 in Liguria, 132 in più rispetto a ieri e 31 sono stati i deceduti". Interviene in questo modo il Sindaco di Ventimiglia, Gaetano Sculllino, parlando ai suoi concittadini. "In Provincia di Imperia - prosegue - i positivi sono ancora 200, ancora molti. So che vorreste uscire per fare anche solo due passi e prendere una boccata d'aria, ma dobbiamo ancora resistere, sapendo che solo l’assenza di contatti con soggetti esterni impedisce la diffusione del contagio. Incontrare un portatore sano o un inconsapevole contagiato è possibile. È un pericolo che non ci possiamo permettere e che creerebbe il moltiplicarsi di altri casi. Dobbiamo farlo per noi ma anche per gli altri. Dobbiamo farlo soprattutto per i medici, gli infermieri, le forze dell'ordine, i volontari, i dipendenti pubblici che non hanno abbandonato il servizio e tutti gli operatori sanitari che stanno mettendo a repentaglio le loro vite con abnegazione e coraggio, per poter salvare più persone possibili. Grazie con tutto il cuore, a tutti voi va la nostra stima più sincera. Dopo questa tremenda emergenza, nessuno di noi sarà più lo stesso, perché stiamo tutti insieme riscoprendo la vera solidarietà e il grande cuore di molti, non solo italiani. L’esigenza di restare in casa quindi resta, anzi dopo i provvedimenti nazionali e le ordinanze regionali di ieri, mi sento in dovere di assumere una nuova ordinanza comunale che entra subito in vigore che disponga che dalle 14 di oggi e sino alle 24 di lunedì 13 Aprile:

Il divieto della presenza e spostamenti delle persone fisiche nei seguenti luoghi:
• passeggiata a mare;
• spiagge e scogliere di tutta la fascia costiera comunale;
• tutti i giardini, parchi pubblici, aree gioco ed aree verdi attrezzate;
• la pista ciclabile e i sentieri cittadini;

- divieto di transito lungo le strade comunali e vicinali, nonché nelle piazze cittadine, se non finalizzato a primarie e comprovate necessità o spostamenti lavorativi, così come indicato dai D.P.C.M. 8 Marzo 2020 e D.P.C.M. 9 Marzo 2020;
- divieto di sosta su panchine o parapetti posti lungo le strade comunali e vicinali, nonché nelle piazze cittadine;
- divieto di spostamento delle persone fisiche dalla loro residenza o abituale domicilio, per recarsi presso le seconde case allocate nello stesso Comune;

Rimane valida l’ordinanza n. 54 del 19/03/2020, con le seguenti ulteriori precisazioni e disposizioni:
- la chiusura al pubblico dei cimiteri comunali, garantendo, comunque, l'erogazione dei servizi di trasporto, ricevimento, inumazione, tumulazione;
- la chiusura delle aree di sgambamento cani;
- la chiusura delle zone attrezzate con strutture ludiche e dell’impiantistica sportiva a libera fruizione o in impianti pubblici;
- la limitazione dell’uso della bicicletta e dello spostamento a piedi, ritenendoli consentiti esclusivamente per le motivazioni ammesse per gli spostamenti delle persone fisiche per lavoro, ragioni di salute o altre necessità, come gli acquisti di generi alimentari e di prima necessità questi da eseguirsi in prossimità della propria abitazione al fine di ridurre gli spostamenti;
- la limitazione di attività motoria (compreso passeggiate, jogging, ecc.) e sportiva di ogni genere salvo che non sia per motivi di salute e richiesta con certificazione medica;
- le uscite con animali da compagnia sono  limitate a permettere l'espletamento delle esigenze fisiologiche e devono essere svolte esclusivamente in prossimità della propria abitazione

Eventuali precedenti provvedimenti in contrasto con la presente Ordinanza sono da ritenersi abrogati, 

Inoltre è allo studio una nuova ordinanza che prevederà:
- che il personale che lavora all'interno di tutte le attività economiche tenute aperte dai provvedimenti normativi adottati dalle competenti autorità nazionali e regionali, sia sempre dotato di mascherine e guanti e che entrambi i presidi siano sempre correttamente indossati;
- che tutti i clienti delle attività economiche tenute aperte dai provvedimenti normativi adottati dalle competenti autorità nazionali e regionali possano accedere alle stesse solo se in possesso di mascherine tenute e correttamente indossate.

"Siamo fiduciosi - termina Scullino - che solo con queste ulteriori restrizioni si possa vedere la luce e presto uscire definitivamente da questa pandemia".

Redazione

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium