/ Cronaca

Cronaca | 02 aprile 2020, 11:16

Pontedassio, esclusa la matrice dolosa per l'incendio che ha distrutto una cantina: corto circuito di un congelatore (Foto)

Le scintille hanno interessato della legna presente all'interno e le fiamme si sono propagate in fretta. Nessun danno alla struttura portante dello stabile. Le forze dell'ordine escludono inoltre, qualsiasi collegamento con altri episodi delittuosi

Pontedassio, esclusa la matrice dolosa per l'incendio che ha distrutto una cantina: corto circuito di un congelatore (Foto)

Si esclude la matrice dolosa per il rogo che questa mattina ha interessato un cantina ubicata in uno stabile tra via Cavallotti e via Torino a Pontedassio, nell'immediato entroterra di Imperia. Le fiamme sono divampate tra le cinque e 30 e le sei di questa mattina e, da quanto appurato dai vigili del fuoco intervenuti sul posto, la causa è da collegare a un corto circuito di un congelatore presente all'interno. 

Le scintille infatti, sarebbero finite su della legna accatastata che ha preso fuoco. Al momento quindi sia i vigili del fuoco, intervenuti con due squadre, e i Carabinieri del nucleo operativo e radiomobile agli ordini del comandante Pierluigi Giglio hanno escluso che l'episodio sia stato causato da terzi e che è quindi da ritenersi un fatto accidentale. 

Le fiamme sono state domate tempestivamente e non si sono registrati danni alla struttura portante dell'immobile principale, in cui abitava solo una persona. Dopo le verifiche infatti, l'inquilino dello stabile è rientrato poco dopo nella propria abitazione.

Gli investigatori infine, escludono qualsiasi collegamento con altri fatti delittuosi avvenuti nell'hinterland imperiese considerato che l'incendio odierno è da ritenersi un incidente isolato generato appunto da un corto circuito del congelatore presente all'interno della cantina, usata principalmente come deposito-magazzino. 

 

 

Angela Panzera

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium