/ Economia

Economia | 31 marzo 2020, 10:52

I Comuni di Ventimiglia e Camporosso aiutano i cittadini in difficoltà con un contributo economico per l'acquisto di cibo e beni di prima necessità

In allegato i moduli dei due Comuni per la presentazione della domanda

I Comuni di Ventimiglia e Camporosso aiutano i cittadini in difficoltà con un contributo economico per l'acquisto di cibo e beni di prima necessità

La Giunta Scullino ha messo in campo una serie di aiuti economici a seguito dell'emergenza Covid-19 che ha investito il territorio. È previsto un contributo una tantum da destinare ai cittadini residenti e iscritti alle liste elettorali del Comune di Ventimiglia per l'acquisto di generi alimentari e prodotti di prima necessità

Consapevoli che le risorse anticipate dal Governo non sono sufficienti a far fronte a tutte le esigenze e alle primarie necessità di molte famiglie e lavoratori residenti in Ventimiglia - dichiara l'assessore ai servizi sociali di Ventimiglia Mabel Riolfo - che a causa della pandemia Coronavirus si trovano in stato di bisogno o di forte carenza di liquidità, la giunta Scullino di ieri ha previsto di erogare un contributo minimo di euro 300 ai nuclei familiari che sono in possesso dei seguenti requisiti minimi necessari”.

Si potrà quindi richiedere l'aiuto economico di 300 euro o della proporzionale minore somma qualora le domande accolte siano superiori al numero di 600, chi autocertificherà, burocrazia zero, i seguenti requisiti:

1. avere avuto dalla data del 31.12.2019, disponibilità finanziarie (su conti correnti bancari, postali, titoli o altra disponibilità finanziaria) di importo uguale o inferiore A 3.000,00 euro;

2. a causa di questa situazione contingente COVID-19, non avere risorse economiche sufficienti a provvedere alle necessità primarie del mio nucleo familiare, in quanto il reddito percepito/maturato nel mese di marzo 2020 è stato uguale o inferiore a 780 euro

La bozza di domanda di partecipazione (che alleghiamo), dovrà essere inviata al protocollo comunale oppure attraverso email ordinaria all’indirizzo covid.ventimiglia@comune.ventimiglia.it oppure mediante l’apposito modulo editabile posto sul sito del Comune di Ventimiglia o ancora tramite l’App “Città di Ventimiglia”, entro e non oltre le 12 del 7 aprile.

I Servizi Sociali telefoneranno ai cittadini la cui domanda sarà stata accolta - continua l'assessore Mabel Riolfo - per consegnare loro una carta di credito prepagata che potranno utilizzare direttamente per gli acquisti di generi alimentari e di prima necessità in qualsiasi esercizio commerciale di Ventimiglia. Qualora le domande siano inferiori e esuberassero ancora delle somme residue, quest’ultime verranno distribuite in aggiunta secondo i criteri stabiliti nel bando stesso, tenendo conto della composizione del nucleo familiare, del numero di unità immobiliari possedute, del canone di affitto mensile da pagarsi, del reddito percepito o maturato nel mese di marzo 2020  e/o ad altri elementi indicati nel bando. Entro oggi, termina l'assessore Mabel Riolfo, sarà pubblicato bando e modello di domanda sul sito del Comune e messo a disposizione delle associazioni del terzo settore, di volontariato e di chiunque vorrà collaborare con noi per aiutare chi è in difficoltà”.

Nelle ultime ore si è mobilitato anche il Comune di Camporosso che, con la stessa formula, ha messo a disposizione dei cittadini in difficoltà fondi necessari per sostenere le spese primarie.

In allegato pubblichiamo i moduli dei Comuni di Ventimiglia e Camporosso

Files:
 domanda aiuto economico  (162 kB)
 Avviso Comune di Camporosso (370 kB)
 Modulo richiesta Comune di Camporosso (19.9 kB)

Pietro Zampedroni

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium