/ Al Direttore

Al Direttore | 29 marzo 2020, 20:46

Un lettore ricorda i dipendenti delle Case di Riposo, anche loro in prima linea per l'emergenza

Gian Mario racconta che "con grande spirito di sacrificio ed abnegazione, cercano di accudire nel miglior modo possibile gli anziani a loro affidati"

Un lettore ricorda i dipendenti delle Case di Riposo, anche loro in prima linea per l'emergenza

"Buonasera Direttore,

oggi, dopo aver visto una mia amica, OSS (Operatrice Socio Sanitaria) presso l'Ospedale di Carità di Taggia, equipaggiata di tutto punto per poter svolgere il suo lavoro in relativa sicurezza (mascherina, guanti, tuta, soprascarpe, etc.) vorrei ricordare, oltre ai medici ed agli infermieri che in tutta Italia stanno, a volte eroicamente, onorando al meglio la loro professione, anche tutti i dipendenti delle Case di Riposo che con grande spirito di sacrificio ed abnegazione, cercano di accudire nel miglior modo possibile gli anziani a loro affidati.

In questo periodo difficilissimo, non ho dubbi che la mia amica e le sue colleghe, oltre alle infermiere/i ed al responsabile sanitario, stiano lavorando con dedizione ed amorevolmente, perché ne ho avuto prova quando la mia cara mamma è stata ospite della struttura di Taggia. Grazie!

Gian Mario Roggeri".

C.S.

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium