/ Cronaca

Cronaca | 25 marzo 2020, 16:49

Emergenza Coronavirus: controlli al confine tra Sanremo ed Ospedaletti, posto di blocco dei Carabinieri

I decreti adottati dal Presidente del Consiglio Giuseppe Conte, per fronteggiare l'emergenza Coronavirus, impongono a tutti di stare a casa e di rimanere all’interno della propria città.

Emergenza Coronavirus: controlli al confine tra Sanremo ed Ospedaletti, posto di blocco dei Carabinieri

Oggi, nel primo pomeriggio, i carabinieri di Sanremo ed Ospedaletti, sono stati impegnati al confine tra le due cittadine per controllare il rispetto del divieto ad abbandonare il proprio comune. I decreti adottati dal Presidente del Consiglio Giuseppe Conte, per fronteggiare l'emergenza Coronavirus, impongono a tutti di stare a casa e di rimanere all’interno della propria città.

Ci si può spostare soltanto per comprovate esigenze lavorative, per assoluta urgenza, situazioni di necessità e motivi di salute. Questo quanto recita anche l’autocertificazione, il documento che gli italiani hanno dovuto imparare a conoscere con l’introduzione delle norme restrittive sugli spostamenti. Chiunque esca di casa deve avere con sé questo foglio che serve esclusivamente in caso si venga fermati dalle forze dell’ordine.

Proprio come avvenuto questo pomeriggio. I carabinieri hanno fermato guidatori in auto e scooter, in entrambi i sensi di marcia, sull’Aurelia, per verificare il corretto rispetto dei provvedimenti nazionali. I conducenti hanno dovuto fornire le proprie generalità e dare le proprie motivazioni che poi vengono inserite nell’autocertificazione compilata sul momento. I militari prelevano il documento che poi sarà oggetto di successive verifiche e ne restituiscono uno in bianco alla persona fermata. 

 

Nel corso del controllo sono transitate pochissime auto. Nella maggior parte dei casi si trattava di persone che si stavano spostando in un altro comune per esigenze lavorative, tra di loro anche molti sanitari che rientravano a casa dopo ore di lavoro trascorse nelle strutture ospedaliere.

Questa azione capillare dei carabinieri verrà ripetuta ancora nei prossimi giorni, interessando anche gli altri confini come ad esempio quello tra Sanremo e Taggia. Al termine della attività odierna sono mancati all’appello i ‘furbetti’ che fanno finta di non conoscere le nuove restrizioni nazionali. Un segnale positivo di come la gente forse abbia finalmente compreso l’importanza di dover stare a casa. 

Stefano Michero

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium