/ Attualità

Attualità | 23 gennaio 2020, 13:04

Taggia lancia ufficialmente EasyJob: un servizio per facilitare la comunicazione tra domanda ed offerta lavorativa

Si tratta di un servizio gratuito e per usufruirne basta recarsi alla home page del sito comunale www.taggia.it e da qui seguire i link nella sezione 'aree tematiche' e poi 'Servizi sociali'. A questo punto si potrà cliccare su EasyJob ed immettere i propri dati.

Il Comune di Taggia ha presentato ufficialmente il progetto EasyJob. Di che cosa si tratta? Attraverso questa piattaforma presente sul sito del Comune, l'amministrazione si pone l'obiettivo di mettere in contatto la domanda (chi sta cercando un lavoro) con l'offerta (chi ha bisogno di un lavoratore). 

Si tratta di un servizio gratuito e per usufruirne basta recarsi sulla home page del sito comunale www.taggia.it e da qui cliccare sulla voce EasyJob, nella sezione servizi, in colore porpora, sotto la gallery fotografica. Oppure, si possono trovare i link anche nella sezione 'aree tematiche' e poi 'Servizi sociali' del sito comunale.

Il Comune chiede agli utenti la compilazione di alcuni campi per inserire la domanda all'interno di un database, oltre a quelli anagrafici è necessario specificare le aree di competenza. Un requisito indispensabile per il disoccupato, per circoscrivere l'offerta lavorativa più idonea ed in modo del tutto analogo, anche per il datore di lavoro, per indicare le posizioni lavorative aperte per la sua azienda. L'email servirà a mettere in contatto i due mondi. Tutto questo a patto che il disoccupato sia residente nel comune di Taggia e maggiorenne.

“Questo vuole essere uno strumento innovativo.
- spiega l'assessore ai servizi sociali, Maurizio Negroni – Si tratta di un tentativo, uno dei tanti, per rispondere alle esigenze dei giovani e di chi ha bisogno di reperire manodopera. Vogliamo ampliare gli strumenti di contatto tra offerta e domanda. Questo è un servizio che vuole essere agile, aperto ai cittadini e soprattutto alle categorie. Desidero ringraziare l'ufficio commercio, l'assessore Chiara Cerri che ha individuato le categorie. Un grazie anche a 2Metri di Graziano Poretti, al nostro tecnico informatico Alessandro Oddone ed a Roberta Borioli e Luca Bregliano”.

Sarà quest'ultimo ad occuparsi dell'attività di backoffice, vagliando le singole richieste che arriveranno attraverso la piattaforma. Bregliano controllerà che le risposte siano conformi. “Questa è una piattaforma che sfrutta quella che già usiamo con EasyHolidays. - ha aggiunto Alessandro Oddone - Abbiamo pensato che potesse essere utilizzata per far incontrare domanda ed offerta nel mondo del lavoro. La criticità sta nella comunicazione. Ci sono uffici di collocamento e altri servizi che spesso sono lontani e dove risulta macchinoso iscriversi. Volevamo creare qualcosa che fosse smart ed immediato, insomma al passo con i tempi. Così abbiamo inventano EasyJob”.

La principale criticità rispetto a questo progetto sarà nel riuscire a coinvolgere le aziende e portarle ad utilizzare il servizio. Il problema, infatti, non è trovare persone che abbiano bisogno di cercare lavoro ma al contrario è più difficile trovare aziende che abbiano bisogno di lavoratori. L'idea è che le richieste di lavoro possano essere evase anche in forma last minute, quindi dando una risposta che sia il più veloce possibile. Le associazioni di categoria saranno direttamente coinvolte nella pubblicizzazione di EasyJob. Intanto il Comune ha già incassato l'appoggio di Confartigianato che oggi ha partecipato alla presentazione. 

Il Comune non verificherà sulla messa in regola dei lavoratori o il fatto che la richiesta di un'azienda abbia portato poi effettivamente ad un rapporto contrattuale di lavoro.
“Abbiamo lasciato questa zona di libertà. - conferma l'assessore Negroni – Un'amministrazione comunale non può fare intermediazione lavoro. Lasciamo ai due soggetti, lavoratore e datore di lavoro, la libertà di trovare  un accordo. Crediamo che gli strumenti per la ricerca lavoro debbano essere ripensati e riformati. Vogliamo dare un contributo non certo risolvere il problema” - ha ulteriormente precisato.

“In questi due anni e mezzo è partito un lavoro costante di ammodernamento tecnologico dell’ente. - chiosa il sindaco di Taggia, Mario Conio - Il sito internet è uno strumento multifunzione che sta assolvendo ai suoi compiti. Lo sportello lavoro è fondamentalmente questo. EasyJob è un servizio agile, semplice ed aperto a tutti. Immediatezza è una parola necessaria di questi tempi. L’emergenza lavorativa è sempre più un’emergenza, quindi sarebbe triste perdere un’occasione. Il Comune entra a gamba tesa in un settore delicatissimo per dare un’assistenza costante e continua nei vari settori. Questo è un altro tassello che completa l’offerta. Andremo avanti con ulteriori novità”.


Stefano Michero

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium