/ Calcio

Calcio | 21 gennaio 2020, 15:00

Calcio, Serie D. Sanremese, il momento è negativo e Marco Spinosa non ci gira intorno guardando avanti: "Noi giocatori siamo tutti con mister Ascoli e l'intero staff. Il Vado? Vale una finale"

Il centrocampista ha fatto il punto della situazione in casa biancoazzurra

Marco Spinosa in azione con la maglia della Sanremese

Marco Spinosa in azione con la maglia della Sanremese

La situazione è negativa e c'è poco da girarci intorno. Nel pomeriggio odierno la Sanremese torna ad allenarsi in vista della sfida fondamentale sul campo del Vado, per ritrovare smalto dei giorni migliori e quei tre punti mai arrivati nel nuovo anno.

"Siamo tutti con mister Ascoli". La vittoria manca dal successo esterno sul campo del Verbania dello scorso dicembre, da allora i biancoazzurri hanno messo insieme solo due punti e altrettante sconfitte, che hanno visto il Prato scappare via. Al nostro quotidiano online analizza la situazione non facile il centrocampista offensivo Marco Spinosa.

Marco, il momento è negativo: cosa sta succedendo secondo te? "Purtroppo in questi momenti non è mai facile capire e analizzare in maniera lucida quale sia la causa di questo calo, sicuramente credo che questa squadra abbia perso un po' di serenità e di sicurezza nei propri mezzi nel corso di questo mese. Anche a inizio anno la partenza nelle prime giornate non era stata facile, sono convinto che basta una piccola scintilla per tornare protagonisti di questo campionato e questa squadra lo può fare".

Quando avete raggiunto la vetta della classifica vi siete fermati all'improvviso: è solo un problema di testa? "Può essere perché la squadra ripeto in questo mese non è riuscita più a esprimersi sui livelli del girone d'andata. E' anche vero che ora gli avversarsi conoscono bene il nostro modo di giocare e quindi tutto risulta più difficile. Quando vedi che purtroppo magari non riescono più quelle cose che erano semplici si perde un po' di tranquillità".

Voi giocatori siete tutti con mister Ascoli? "La squadra è assolutamente tutta dalla parte del mister e dell'intero staff. Il mister sta facendo un ottimo lavoro con noi, in lui vedo la carica e la voglia giusta per tornare protagonisti e la squadra lo segue in tutto e per tutto. Tutti insieme ci rialzeremo, ne sono fermamente convinto".

A livello personale come giudichi la tua stagione? "A livello personale come ho detto già in passato l'inizio per me non e stato semplicissimo. Ho cambiato posizione in mezzo al campo andando a ricoprire il ruolo di esterno di attacco e c’è stato un periodo di adattamento ma devo dire che ora mi trovo molto bene. Sicuramente sono una persona che non si accontenta mai e chiedo da me stesso sempre di più. Sono consapevole di poter dare ancora di più, ma io come tutta la mia squadra stiamo dando veramente il massimo per cercare di raggiungere questo obbiettivo e di portare la Sanremese dove merita di stare".

Domenica sfida per voi cruciale a Vado del tuo ex compagno di squadra Castaldo: quanto vale per voi quella partita? "Il Vado? Inutile girarci intorno, credo che domenica per noi sia davvero una finale. Dobbiamo scendere in campo con il coltello fra i denti. Mancano tante partite e ci sono tantissimi punti a disposizione ma domenica è arrivato il momento di tornare alla vittoria in un modo o nell'altro altro".

Riccardo Aprosio

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium