/ GOURMET

GOURMET | 17 dicembre 2019, 09:57

La Liguria grande protagonista a Casteggio (PV) in occasione della decima edizione di BIRRART

Successo per i piatti liguri nella cena di Gala, gli show cooking di Terry Prada e Paola Chiolini, la cucina della Balena Bianca di Vallecrosia e l’Osteria Italia di Castelvittorio, i Pansotti di Pasta Morena di Ventimiglia e i “Belinetti” alla cipolla egiziana di Camporosso

La Liguria grande protagonista a Casteggio (PV) in occasione della decima edizione di BIRRART

A Casteggio in provincia di Pavia si è chiusa con un bilancio positivo la decima edizione di BIRRART, un appuntamento unico, ormai entrato nella tradizione per assaggiare le migliori birre artigianali e conoscere le capacità, la fantasia e la creatività dei mastri birrai italiani. La rassegna ben integrata nel territorio oltrepadano, non solo porta in scena le eccellenze della produzione brassicola, ma offre ai visitatori sapori e gusti di diverse tradizioni gastronomiche per cercare l’abbinamento più gourmet o anche solo quello più gustoso. Quest’anno grazie alla collaborazione con l’associazione Ristoranti della Tavolozza la regione Liguria è stata grande protagonista delle tre giornate della rassegna. La cena di Gala, che come tradizione ha dato il via alla manifestazione, ha proposto un menù con prodotti tipici dell’Oltrepo pavese insieme a piatti della cucina ligure abbinati con birre artigianali di grande eccellenza. Il turtun di Castelvittorio preparato da Terry Prada, il brandacujun realizzato da Paola Chiolini ed i Pansotti alla salsa di noci confezionati da Pasta Morena di Ventimiglia insieme a affettati, risotto e coscia di maialino alla birra hanno deliziato gli ospiti della serata, fra cui il Prefetto di Pavia, Silvana Tizzano, il presidente della Provincia, il sindaco di Casteggio, i rappresentanti di camera di Commercio e delle associazioni di categoria e i rappresentanti delle forze dell’ordine.

La serata di gala si è sviluppata con uno storytelling del giornalista Claudio Porchia, che ha spiegato i piatti e le tradizioni della cucina ligure e l’importanza dell’uso delle erbe aromatiche, alternato con gli interventi musicali di Claudia Murachelli all’arpa celtica e le incursioni ironiche del cartoonist Tiziano Riverso. Al termine della serata a tutti i partecipanti è stata consegnata una copia della Guida dei Ristoranti della Tavolozza, una piantina di erbe aromatiche e un assaggio dei biscotti alla cipolla egiziana, i famosi “Belinetti” prodotti dal pastificio Fratelli Lia di Camporosso (IM)

Nei giorni successivi la tradizione dell’entroterra ligure è stata protagonista di un interessante show cooking proposto dagli chef Terry Prada e Samuele Allavena del "Ristorante Italia Castelvittorio". Turtun, grand pistau, coniglio, cinghiale e ravioli hanno conquistato il pubblico insieme a barbagiuai e i “Peti de munega” delle deliziose frittelline alla birra. Claudio Porchia, critico gastronomico e presidente dell'Ass.ne "Ristoranti della Tavolozza", ha condotto anche lo show cooking della Chef Paola Chiolini del Ristorante La Balena Bianca di Vallecrosia che ha presentato autentiche prelibatezze della Riviera Ligure di Ponente: dal Montefollia - Farmhouse Ale amaricata alle foglie d’ulivo del Birrificio Nadir di Sanremo (IM) creata in collaborazione con l'Olio Roi di Badalucco (IM) al Brandacujun* su Sfoglia di Patate con Olive Taggiasche; dal Cappon Magro, tipico piatto Natalizio della Tradizione Ligure al Filetto di Maialino alla Birra Artigianale e per finire un delizioso Quadrotto di Cioccolato alla Birra Artigianale.

Sempre dalla Liguria sono arrivati tre dei dieci birrifici che hanno animato la manifestazione:

Maltus Faber che dalla Liguria porta le sue Birre ad alta fermentazione create utilizzando “solo” acqua, malti, luppoli e lieviti, non pastorizzate e non filtrate quindi vive e genuine. Cura e metodologia artigianale di produzione, attenzione alla qualità, legame con il territorio e Cultura Birraria sono le idee alla base di Maltus Faber, Birrificio in Genova!...

Fabbrica birra Busalla, situato in Località Birra (nome che è già una garanzia) a Savignone in Provincia di Genova, dal 1906 è la prima fabbrica di birra in Liguria e dal 1999 il primo microbirrificio artigianale della Liguria. A Casteggio porterà le sue Birre caratterizzate da una particolare attenzione al processo produttivo e dall'utilizzo di alcuni prodotti del territorio.

Broken Bridge Brewery situato nell’alta Val Bormida a Cairo Montenotte, in provincia di Savona, è una birrificio artigianale che partendo dall'acqua di Cairo trasforma gli amidi del malto in zuccheri ottenendo un mosto che bolle e aromatizza col luppolo per ottenere poi una birra rifermentata non filtrata a cui non aggiunge niente. Risultato una birra naturale, 100% VEGAN, etica, esattamente come si sarebbe potuta fare 2 secoli fa!

Carla Marivo presidente dell’associazione “Le tradizioni del territorio”, che ha organizzato l’evento in collaborazione con il Comune di Casteggio e la Provincia di Pavia ed il contributo della Camera di Commercio di Pavia, al termine della manifestazione commenta così: “voglio ringraziare tutti i partecipanti, espositori e collaboratori per l’impegno profuso che ha permesso lo svolgimento di un programma di grande qualità e anche il Sindaco e la Camera di Commercio per il sostegno. Un particolare ringraziamento ai birrifici ed agli chef e ristoranti della Liguria cha hanno contribuito a rendere eccellente e importante la qualità della manifestazione. Siamo pronti a cominciare a lavorare da subito per la prossima edizione che possa riportare un grande pubblico a Casteggio, partendo dalla ridefinizione del periodo di svolgimento e migliorando la promozione”.

Redazione

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium