/ Politica

Notizie di sport

Politica | 14 dicembre 2019, 11:47

Imperia: manovra finanziaria, la Lega rilancia con il 'No Tax Day'. Di Muro e Viale chiedono impegno sul ponente ligure (Video)

Il parlamentare oggi ha spiegato quali sono le proposte per il territorio che ha presentato alla Camera.

Imperia: manovra finanziaria, la Lega rilancia con il 'No Tax Day'. Di Muro e Viale chiedono impegno sul ponente ligure (Video)

Un 'Decreto Ponente'. È la proposta avanzata dal parlamentare della Lega Flavio Di Muro questa mattina a Imperia per lanciare il 'No Tax Day' con cui la Lega a livello territoriale in tutte le regioni italiane organizza incontri con cittadini e categorie per chiedere al governo un ripensamento sulla manovra finanziaria in approvazione.

"Una manovra assolutamente inefficace e vessatoria - la definisce Di Muro - che oltre a scongiurare l'aumento dell'iva non prevede misure di sviluppo. La nostra ricetta è ben chiara: bisogna liberare le risorse e fare girare meglio l'economia".

"Speriamo in un senso di responsabilità - continua - ma questa sarà la prima manovra senza una partecipazione attiva in parlamento, e se, prima volta nella storia, mettessero la fiducia alla Camera, non avremmo la possibilità di presentare gli emendamenti, di cui c'è una mole mai vista presentata dagli stessi esponenti della maggioranza, e se la manovra non sarà approvata rischiamo l'esercizio provvisorio".

Il parlamentare oggi ha spiegato quali sono le proposte per il territorio che ha presentato alla Camera. Proposte che necessitano di finanziamenti, per fare ripartire le opere infrastrutturali "necessarie a rimediare all'isolamento in cui la nostra provincia è relegata da anni".

Di Muro elenca la Armo-Cantarana, il raddoppio ferroviario tra Andora e Finale "che con il precedente governo, grazie al sottosegretario Edoardo Rixi era stato inserito nelle reti di gestione europea".

Ancora, Di Muro propone il progetto delle autostrade del mare, che prevede un collegamento attraverso i porti, chiede finanziamenti per la zona franca urbana di Ventimiglia e una legge che tuteli lavoratori frontalieri e pensionati.

"Non vedo risorse per questo in legge di bilancio", ha aggiunto Di Muro che vede nel decreto ponente una via per superare "i picchi emergenziali di sfollati e strade disastrate che hanno colpito la nostra e la provincia di Savona. Il consiglio dei ministri si riunisca e vari norme che entrano immediatamente in vigore, e poi vadano in parlamento. Si tratta di un provvedimento che può dare risposte attese da anni".

Accanto a Di Muro, questa mattina anche la vice presidente della regione e assessore alla sanità Sonia Viale, che lamenta carenze governative anche per quanto riguarda il suo settore. "Prima di tutto, la Lega al governo aveva istituito il ministero della sanità, che è stato tolto da questo governo. Oggi non è previsto nemmeno il sottosegretario. Le risorse stanziate non sono sufficienti per i crescenti bisogni delle persone", ha spiegato l'assessore che denuncia anche la bocciatura di una proposta delle regioni per l'introduzione di specializzandi nelle corsie ospedaliere.

"Era una proposta fatta per cercare di risolvere il problema della carenza dei medici, il governo però ha ritenuto di bocciarla", ha concluso l'assessore che oggi, insieme a Di Muro e al presidente del consiglio regionale Alessandro Piana sarà a Genova al 'Teatro della Gioventù', "a ribadire il no al governo del tasse".

Francesco Li Noce

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium