Leggi tutte le notizie di IL PUNTO DI CLAUDIO PORCHIA ›

Cronaca | 12 dicembre 2019, 11:30

Ventimiglia: accusato di aver abusato della figlia mentre dormiva, chiesti sei anni per un 53enne francese

La ragazza aveva tenuto per sé il dolore di quella violenza, fino a quando, anni dopo, in Francia, dove vive, ha deciso di sporgere denuncia nei confronti del padre

Ventimiglia: accusato di aver abusato della figlia mentre dormiva, chiesti sei anni per un 53enne francese

Avrebbe abusato della figlia neanche quattordicenne mentre dormiva. È questa la pesantissima accusa nei confronti di un francese di 53 anni, a processo per la presunta violenza sessuale che sarebbe avvenuta una notte di circa dieci anni fa a Ventimiglia, nell’appartamento dove viveva.

Questa mattina il pubblico ministero Maria Paola Marrali, al termine della requisitoria ha chiesto per l’uomo una condanna a sei anni di reclusione.

La ragazza aveva tenuto per sé il dolore di quella violenza, fino a quando, anni dopo, in Francia, dove vive, ha deciso di sporgere denuncia nei confronti del padre.

Nel corso delle udienze sono stati ascoltati entrambi in qualità di testimoni. Un’altra testimonianza chiave è stata quella fornita dagli agenti di polizia francese che avevano raccolto la denuncia e avviato le indagini.

Seppur i fatti siano avvenuti in Italia, come da protocollo in Francia in casi di violenza nei confronti dei minori, è stato avviato un percorso mirato a fornire un supporto psicologico alla vittima e al tempo stesso, tramite personale esterno agli organi di polizia, si è cercato di valutare l’attendibilità del racconto di quanto sarebbe avvenuto.

Per la polizia transalpina, l’uomo - che era già stato sotto indagine per un presunto reato analogo nei confronti della figlia della compagna, - era da processare, in Italia, dove sono avvenuti i fatti.

La prossima udienza arriverà la sentenza pronunciata dal tribunale collegiale, composto dalla presidente Donatella Aschero e a latere i giudici Laura Russo e Marta Maria Bossi.

La giovane si è costituita parte civile, assistita dall’avvocato Daniela Abbo. La difesa dell’uomo è affidata all’avvocato Veronica Figus.

Francesco Li Noce

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

In Breve

venerdì 14 agosto
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium