/ UNITRE SANREMO

UNITRE SANREMO | 12 dicembre 2019, 12:49

Sanremo: domani nuovo appuntamento con il corso di geografia e viaggi dell’Unitre

Appuntamento domani, venerdì 13 dicembre, ore 16, Sala degli Specchi del Comune di Sanremo. Questa nuova lezione andrà a sostituire quella con Alessandro Quasimodo.

Sanremo: domani nuovo appuntamento con il corso di geografia e viaggi dell’Unitre

Continua il corso di geografia e viaggi dell’Unitre - Sanremo con protagonista un paese di antica civiltà: l’Etiopia. Appuntamento domani, venerdì 13 dicembre, ore 16, Sala degli Specchi del Comune di Sanremo. Questa nuova lezione andrà a sostituire quella con Alessandro Quasimodo.

Ornella Massa e Alberto Locatelli così raccontano: “L'Etiopia è un paese di antica civiltà, dove alcuni dei più significativi monumenti sono legati alle prime fasi della cristianità: stupefacenti costruzioni rupestri, monasteri e chiese con splendide decorazioni custodite e ben conservate dai sacerdoti copti insieme ai numerosi fervidi credenti. Il nostro viaggio si è sviluppato lungo la cosiddetta "rotta storica" nella regione nord del Paese. Abbiamo visitato la capitale Addis Abeba, tipica metropoli africana disordinata e caotica, coacervo di contraddizioni e povertà, affaccendata e sovrappopolata ma comunque importante faro politico del continente; Gondar, la capitale secentesca; Bahar Dar con i bei santuari copti sul lago Tana dal quale nasce il Nilo Azzurro; le stupende chiese sotterranee e monolitiche di Lalibela nota come la "Gerusalemme Nera"; Axum, la città santa per eccellenza della chiesa etiopica dove si dice sia custodita la vera Arca della Alleanza. Frequenti sono le festività nel paese, civili e religiose, musulmane e cristiane: alcune fotografie si riferiscono alle celebrazioni della Croce Ritrovata (Meskal)".

"Queste celebrazioni con l'inclusione di canti e danze sacre hanno uno straordinario risalto per la grande carica di religiosità popolare che le contraddistingue e per l'esibizione degli arredi e dei paramenti più preziosi. Il nord dell'Etiopia si articola in falsipiani, colline, pianure d'alta quota, distese verdi di pascoli, di miglio, di frumento ed angoli di terra arida dove le punte degli aratri si consumano voltando ciottoli sterili. Ci sono aspetti di queste terre che solo attraversandole possono essere vissuti. Questo è stato un viaggio che ci ha fatto conoscere da vicino l'Etiopia e la sua gente”.

C.S.

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium