/ Attualità

Attualità | 29 ottobre 2019, 23:41

Imposta di soggiorno a Bordighera: incassati 200mila euro tra gennaio e settembre, Ingenito soddisfatto

"A breve incontreremo le associazioni locali più rappresentative delle strutture ricettive, con cui sarà definita la destinazione del 60% delle previsioni di incasso 2020; la decisione sull’impiego del restante 40%, invece, è in capo al Comune" ha confermato il sindaco.

Imposta di soggiorno a Bordighera: incassati 200mila euro tra gennaio e settembre, Ingenito soddisfatto

Più di 200mila euro: a tanto ammonta il gettito dell’imposta di soggiorno per il Comune di Bordighera nel periodo che va dal 7 gennaio al 30 settembre di quest’anno. Un dato significativo, perché comprende i mesi estivi da cui era ovviamente atteso il maggior risultato in termini di incassi.

"Sono molto soddisfatto: abbiamo raggiunto con un anticipo di tre mesi l’obiettivo che ci eravamo prefissati per l’intera annualità e questo conferma, tra l’altro, quanto Bordighera continui ad essere una meta amata dai turisti. - dichiara il Sindaco Vittorio Ingenito - Come previsto, ad ottobre e novembre l’imposta non sarà applicata; per avere il dato relativo al gettito di tutto il 2019 dovremo quindi attendere il prossimo gennaio e per ora preferisco non fare previsioni. Voglio però sottolineare l’importanza di questa risorsa, che è integralmente destinata alla promozione e che quindi assume un ruolo fondamentale per realizzare lo sviluppo turistico che la Città merita. A breve incontreremo le associazioni locali più rappresentative delle strutture ricettive, con cui sarà definita la destinazione del 60% delle previsioni di incasso 2020; la decisione sull’impiego del restante 40%, invece, è in capo al Comune". 

In questi mesi intensa è stata l’attività di verifica ed accertamento che viene svolta, in collaborazione, dalla Polizia Municipale e dall’Ufficio Tributi. Fino ad oggi sono state contestate 61 violazioni; è stato individuato anche un evasore totale, non iscritto al portale della Regione Liguria, cui è stata comminata una sanzione di 2.000 euro e che è stato segnalato alla Guardia di Finanza per tutti gli accertamenti del caso.

L’imposta di soggiorno, la cui applicazione è entrata in vigore lo scorso 7 gennaio, deve essere corrisposta dai non residenti in Bordighera che abbiano già compiuto 14 anni; viene applicata per un massimo di 6 pernottamenti consecutivi nella medesima struttura ricettiva ed il suo ammontare varia tra 1 e 3 euro per notte, in base alla tipologia e alla categoria della struttura stessa.La prossima scadenza per i versamenti sarà il 16 gennaio 2020.

c.s.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium