/ Attualità

Attualità | 28 ottobre 2019, 18:14

Triora: progetto per la sicurezza stradale, in Comune è arrivata una donazione. Di Fazio "Una vittoria per tutto il paese"

Si fa un po’ più concreto il progetto di messa in sicurezza di una lunga parte del marciapiedi di corso Italia, all’ingresso del paese, oltre alla realizzazione di alcuni passaggi pedonali rialzati. 


Triora: progetto per la sicurezza stradale, in Comune è arrivata una donazione. Di Fazio "Una vittoria per tutto il paese"

L’amministrazione comunale di Triora ha chiesto aiuto alla comunità e qualcuno ha risposto. Si fa un po’ più concreto il progetto di messa in sicurezza di una lunga parte del marciapiedi di corso Italia, all’ingresso del paese, oltre alla realizzazione di alcuni passaggi pedonali rialzati. 

Giovanni e Camilla De Cicco, dopo aver appreso della necessità manifestata dal Comune pochi giorni fa (LINK) hanno preso contatti con l’ente.

La coppia di fratelli di Triora si è detta disponibile a donare la somma necessaria per non perdere il finanziamento arrivato da Regione Liguria per la messa in sicurezza delle strade, in compartecipazione con le finanze comunali. Risorse che Triora potrebbe mettere a disposizione ma a scapito di altri progetti. 

“Nella deprecata ipotesi che nessun altro risponda all'appello, il nostro impegno diventa quello di coprire in toto la somma complessiva di 22.500 euro. - spiegano Giovanni e Camilla De Cicco in una lettera inviata in questi giorni al Comune - Essa verrà versata nelle casse del Comune il giorno successivo a quello della consegna dei lavori all'Impresa aggiudicataria. Il motivo di tale nostra disponibilità è il contenuto stesso del progetto in parola. Quel tratto di marciapiede di Corso Italia, da completare fino a Piazza "Elena" (e la messa in sicurezza del corrispondente tratto di strada) infatti, oltre ad essere un intervento di interesse comune, riguarda presenze di alto valore istituzionale, sociale ed evocativo (Comune, Ufficio postale, Medico "condotto", alloggi protetti, scuola materna ed elementare, caserma dei Carabinieri, monumenti ai caduti delle due guerre mondiali del secolo scorso).  Il nostro auspicio è che l'intervento venga eseguito presto e bene”.



In paese la notizia è stata accolta con grande entusiasmo. “A nome dell’amministrazione comunale e della popolazione che rappresento ci tengo a ringraziare pubblicamente Giovanni e Camilla De Cicco per l’importante gesto fatto nei confronti del nostro Comune. - afferma il sindaco Massimo Di Fazio - Quanto accaduto deve rendere la nostra comunità orgogliosa e soddisfatta. La generosità dimostrata da questi due concittadini è una vittoria per tutto il paese di Triora. Il nostro è un borgo piccolo, purtroppo, come molte altre realtà, non abbiamo sempre le risorse necessarie per portare avanti tutti i progetti che vorremmo. Il regolamento delle donazioni potrebbe essere una delle soluzioni per affrontare queste difficoltà tutti insieme. In questo modo ne guadagnerà tutto il paese. Speriamo che l’esempio dato da queste due persone sia di ispirazione, in futuro, anche per molti altri concittadini. Triora cresce se siamo uniti come comunità, questa ne è la prova”.

Stefano Michero

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium