/ Attualità

Attualità | 26 settembre 2019, 17:29

Imperia: otto ditte ammesse per il bando sulla pista ciclopedonale, prossimo passo l'esame delle offerte

Tre liguri con un'offerta unica, imprese da Milano, Roma, Cuneo, Napoli, Teramo e Bologna

Imperia: otto ditte ammesse per il bando sulla pista ciclopedonale, prossimo passo l'esame delle offerte

Otto. Questo il numero delle ditte ammesse a concorrere, dal Comune di Imperia, per l'importante appalto di conversione in pista ciclopedonale della tratta ferroviaria dismessa facente parte del progetto di riqualificazione denominato 'Green Line' per il quale sono stati stanziati 18 milioni di euro dal Governo.  

Le imprese in lizza sono: la Ati Preve Costruzioni e la Alpitel Spa di Cuneo, la Ati Research Consorzio Stabile di Napoli insieme alla Fenix di Bologna, la D'Aiutorio Appalti e Costruzioni di Teramo, la Ati Icost unita a un'altra ditta del bresciano Gima Costruzioni e alla milanese Infratech, la Conpat di Roma, le liguri Ati impresa di Costruzioni Silvano & C., Impresa Cogega e Comar rispettivamente di Sanremo, Savona  e Imperia, la Ati Impresa Bacchi e la Sa.Gi. Costruzioni di Milano e Lodi e la Giuggia Costruzioni di Mondovì.  

Il seggio di gara ha riscontrato che tutti gli otto concorrenti hanno correttamente dichiarato, nelle forme di legge, il possesso dei requisiti richiesti e sono dunque stati ammessi alla fase successiva che sarà quella dell'esame delle offerte tecniche per la quale non è ancora stata fissata una data.

Lorenzo Bonsignorio

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium