/ Economia

Economia | 20 settembre 2019, 06:55

Canapa legale: un aiuto al contrasto della criminalità organizzata 

La speranza è che la normativa italiana diventi più chiara e renda ancora più semplice la vendita di questa sostanza priva dell’effetto drogante.

Canapa legale: un aiuto al contrasto della criminalità organizzata 

Tre ricercatori italiani hanno condotto uno studio sulla canapa legale ed i risultati sono stati pubblicati sulla prestigiosa rivista European Economic Review. Si tratta della prima ricerca che va ad indagare la legalizzazione dalla cannabis light nel nostro paese e quanto è emerso è interessante, perché mette in mostra una conseguenza positiva della legalizzazione sulla quale prima non era mai stata fatta una riflessione.

Stando a quanto dichiarato dai tre ricercatori italiani autori dello studio, la legalizzazione della canapa ha portato ad una riduzione significativa del mercato illegale di questa sostanza, con una riduzione della marijuana acquistata nelle piazze di spaccio. Nel giro di un anno la criminalità organizzata ha visto un’implosione dei ricavi provenienti dalla cannabis, il che dimostra come la legalizzazione nel nostro paese possa essere una valida strategia per contrastare lo spaccio illegale.

I ricercatori hanno esaminato un periodo di quindici mesi e hanno evidenziato che, in particolare nelle città italiane più grandi, il numero di confische e la quantità di sostanze recuperate dalla polizia sono diminuiti in quei contesti in cui sono aumentati gli shop per la vendita di cannabis legale. Da ciò deriva che la legalizzazione e l’aumento delle possibilità di acquisto legale riduce il potere della criminalità organizzata.

Perché acquistare in un negozio autorizzato?

Acquistare in un negozio autorizzato significa avere la certezza che i prodotti venduti siano stati controllati prima di essere immessi in commercio. Non bisogna per forza recarsi fisicamente in negozio per effettuare l’acquisto, ma si può anche scegliere di comprare online ciò che si desidera. Molto richiesta è la canapa legale di puracbd.it, valutata dai clienti come un prodotto di altissima qualità e dotato di tutte le certificazioni necessarie per la commercializzazione in Italia. Sullo shop si trova di tutto, dalle classiche infiorescenze agli accessori per lo svapo.

Ai clienti che vogliono sperimentare viene offerta la possibilità di acquistare il Mix, che contiene prodotti diversi da testare. È disponibile anche un prodotto particolare per il benessere sessuale femminile e maschile, realizzato per interagire con il sistema degli endocannabinoidi del corpo umano.

La cannabis light inoltre, avendo una bassa percentuale di THC, non dà effetti collaterali, ma consente di ottenere il rilassamento che si cerca, potendo anche scegliere tra diverse varietà e gusti. La commercializzazione legale della marijuana leggera ha spinto i coltivatori ad investire nella ricerca di nuove tipologie di prodotto, per soddisfare le esigenze dei consumatori.

Acquistare cannabis light è legale?

Tutti prima di acquistare si chiedono se la cannabis light sia ancora legale nel nostro paese. Da qualche anno si continua a discutere sulla posizione da prendere in merito alla commercializzazione di questa sostanza ed è recente la notizia della decisione dei giudici di dichiarare illegale la vendita di cannabis con effetto drogante.

La canapa leggera senza effetto drogante può invece essere venduta ed acquistata senza incorrere in alcun problema con la giustizia. In Italia sono molte le attività online che operano in questo settore e che si mettono a disposizione dei clienti per offrire loro infiorescenze ed accessori di cui hanno bisogno.

La speranza è che la normativa italiana diventi più chiara e renda ancora più semplice la vendita di questa sostanza priva dell’effetto drogante. La legalizzazione completa potrebbe portare a diversi vantaggi per il nostro paese ed essere un’arma da utilizzare contro la criminalità organizzata, grazie al cosiddetto effetto sostituzione: i consumatori acquistano il prodotto legale e si allontanano dagli spacciatori gestiti dai criminali.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium