/ Cronaca

Cronaca | 10 agosto 2019, 18:45

Sanremo: durante controlli straordinari del territorio del Commissariato, identificate 147 persone e controllati 43 veicoli

I controlli disposti dal Questore di Imperia dr. Cesare Capocasa, proseguiranno nei prossimi giorni al fine di garantire un sicuro ed ordinato svolgimento del periodo di vacanza per residenti e turisti

Sanremo: durante controlli straordinari del territorio del Commissariato, identificate 147 persone e controllati 43 veicoli

Continuano incessantemente i servizi di controllo straordinario del territorio della Polizia di Stato attuati su disposizione del Questore di Imperia dr. Cesare Capocasa che hanno interessato, sia ieri che oggi, anche esercizi pubblici e locali di pubblico spettacolo.

In particolare, con l’ausilio di una squadra del Reparto Mobile e 4 pattuglie del Reparto Prevenzione Crimine di Genova, il Commissariato di PS ha svolto controlli appiedati nel centro storico sanremese, più specificatamente alla Pigna ed all’area di Piazza S. Siro e vie limitrofe oltre ai luoghi più frequentati da turisti e da giovani, come il Porto Vecchio e Piazza Bresca.

Nel corso di uno di questi controlli è stato ispezionato un alloggio in corso Mombello all’altezza dei giardini Vittorio Veneto dove era stata segnalata la presenza di numerosi stranieri. Gli agenti hanno accertato che l’alloggio, un piccolo bilocale, era stato occupato abusivamente da almeno 8 cittadini pakistani, presumibilmente all’insaputa del titolare. Cinque di questi, dediti all’attività di vendita abusiva, sono stati accompagnati in Commissariato e segnalati all’Ufficio Immigrazione per la regolarizzazione della loro posizione di soggiorno e, per alcuni di essi, ne è stato disposto l’allontanamento dal Comune di Sanremo.

Sempre nel corso di alcuni controlli nel centro cittadino, in via Pietro Agosti, nei pressi di un supermercato cittadino, è stata rintracciata una coppia di cittadini rumeni, entrambi con numerosi precedenti per reati contro il patrimonio e già allontanati in passato dal Comune matuziano con foglio di via. Considerata la loro pericolosità, oltre ad essere indagati in stato libertà per l’inosservanza al precedente ordine del Questore, nei loro confronti è stato emesso il decreto di allontanamento dal territorio nazionale.

I provvedimenti adottati a seguito dell’operazione di stanotte si aggiungono all’attività svolta in settimana e, in particolare, ad una espulsione dal territorio nazionale emessa nei confronti di un cittadino tunisino e ad un accompagnamento alla frontiera effettuato nei confronti di un cittadino della Repubblica Ceca in esecuzione di un Mandato di arresto europeo.

Nel corso di tutto il servizio sono state identificate 147 persone e controllati 43 veicoli.

Nel corso della stessa sera, personale della Squadra Amministrativa del Commissariato ha effettuato controlli presso alcuni esercizi pubblici del centro, principalmente finalizzati alla verifica degli avventori e della normativa sulla somministrazione di alimenti e bevande. Alle prime ore del mattino, inoltre, personale del Commissariato ha svolto un controllo presso una nota discoteca cittadina al fine di verificare la regolarità della normativa sull’accesso, la capienza e l’impiego di personale, ivi inclusa la gestione dell’accesso a mezzo di steward autorizzati. Al termine della notte, con il supporto di una pattuglia della Polizia Stradale, sono stati effettuati controlli in prossimità delle vie di accesso e uscita dalla città, principalmente al fine di verificare eventuali violazioni sull’abuso di alcol da parte di giovani che avevano frequentato locali della movida. Al termine sono state contestate in tutto 3 violazioni per guida in stato di ebbrezza.

Sempre nel corso della notte, le pattuglie della Squadra Volante, sempre coadiuvate da personale del Reparto Prevenzione Crimine, hanno svolto mirati e specifici servizi nella frazione di Bussana, luogo nel quale vengono segnalate persone dedite alla prostituzione. In tale contesto è stata controllata ed accompagnata in ufficio una cittadina di origine brasiliana, appena naturalizzata italiana, al fine di verificare la posizione di soggiorno/cittadinanza.

L’operazione di ieri sera ha portato anche a due denunce per spaccio di sostanza stupefacente nei confronti di due stranieri (un tunisino e un marocchino) trovati rispettivamente in possesso di 20 gr di marijuana e di materiale vario per il confezionamento e 5.000€ in contanti. I controlli proseguiranno nei prossimi giorni al fine di garantire un sicuro ed ordinato svolgimento del periodo di vacanza per residenti e turisti. 

Redazione

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium