/ Attualità

Attualità | 09 agosto 2019, 18:55

Imperia e Ilhavo insieme nel segno del baccalà, la delegazione di Ineja protagonista in terra portoghese (Foto e video)

I rappresentanti del comune lusitano hanno già confermato la propria presenza a San Giovanni 2020 che diventerà dunque una festa internazionale con al centro turismo, cultura, enogastronomia e storia

Imperia e Ilhavo insieme nel segno del baccalà, la delegazione di Ineja protagonista in terra portoghese (Foto e video)

Si è svolta oggi la giornata dedicata all'Italia all'interno del Festival do Bacalhau di Ilhavo, la più importante rassegna del Portogallo nel campo enogastronomico. L'accoglienza riservata al Comitato San Giovanni di Imperia, in trasferta in terra lusitana, è stata incredibile.

In mattinata i rappresentanti del comune hanno portato la delegazione imperiese a conoscere le attrazioni turistiche e museali del territorio scoprendo insieme che sono molto simili a quelle del capoluogo ponentino.

Nel pomeriggio il momento istituzionale in cui la rappresentanza di Ineja ha letto la lettera di saluti del sindaco di Imperia Claudio Scajola e ha omaggiato la locale 'Confraria Gastronomica do Bacalhau' con prodotti tipici del nostro territorio. L'unione tra le due città è infatti rappresentata dal baccalà o stoccafisso che nella città portoghese è il cuore dell'economia locale da centinaia di anni e da noi, a Imperia, rappresenta uno dei piatti tipici identificatori della nostra tradizione culinaria.

Il Comitato San Giovanni ha poi portato la richiesta di partecipazione a Ineja 2020, quarantennale della tradizionale manifestazione, alla municipalità di Ilhavo che ha risposto in maniera entusiasta dando già la propria adesione. A Ineja farà degustare il bacalhau nonché vini e prodotti tipici di mare e di terra. Il sindaco di Ilhavo ha inoltre voluto personalmente salutare il suo pari grado Scajola con un messaggio che conferma già la sua presenza per il prossimo anno.

Questa sera Stefano Zerbone e Guido Marchese, custodi dell'antica ricetta dello stoccafisso alla onegliese, proporranno uno show cooking per 50 selezionati partecipanti spiegando come viene fatto e poi facendo degustare il piatto.

La delegazione imperiese ha dunque centrato il suo obiettivo di instaurare un rapporto con Ilhavo e di trasformare, di conseguenza, San Giovanni 2020 in una festa internazionale con al centro turismo, cultura, enogastronomia e storia.

Redazione

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium