/ Attualità

Attualità | 08 agosto 2019, 18:30

Mendatica: anche quest'anno il torneo di calcio a 7 è dedicato alla memoria di Federico Masiani

A Mendatica si riaccende la passione sportiva nel solco della tradizione che va avanti dal 1970, del torneo di calcio a 7, un tempo denominato dell’alta valle Arroscia, oggi dedicato alla memoria di Federico Masiani

Mendatica: anche quest'anno il torneo di calcio a 7 è dedicato alla memoria di Federico Masiani

A Mendatica si riaccende la passione sportiva nel solco della tradizione che va avanti dal 1970, del torneo di calcio a 7, un tempo denominato dell’alta valle Arroscia, oggi dedicato alla memoria di Federico Masiani, 17enne imperiese mancato nel 2015, grande appassionato di calcio che ha frequentato a lungo Mendatica durante le estati con i nonni Carla e Francesco Marabello. Ancora oggi lo ricordano con affetto ai tanti amici che ha incontrato durante le vacanze.

Nel 2018, il torneo, ripreso dopo uno stop dovuto ai danni registrati durante l’alluvione, si era disputato nel piccolo campetto polivalente del parco delle Canalette. Quest’anno torna di nuovo nel tradizionale campo in erba, dove da ieri sera, fino al 21 agosto, si sfidano a ottocento metri d’altezza otto squadre, divise in due gironi, sia prettamente locali, come il Mendatica, l’Alpina e il Frontè, che di Imperia, ma anche delle valli Impero e Arroscia.

Grazie alla volontà di alcuni membri della pro loco, tra cui Enzo Carlino – spiega Paolo Ramella, membro della pro loco e tra gli organizzatori del torneo, sin dalla prima edizione del ‘70 – abbiamo deciso di far rinascere una tradizione per questo territorio. Negli ultimi due anni abbiamo voluto dedicare il torneo a Federico Masiani, uno sportivo e un ragazzo che ha frequentato Mendatica per tanti anni. Siamo felici che il suo nome possa essere legato al paese e all’attività sportiva che portano avanti moltissimi appassionati”.

Dopo la fase eliminatoria a gironi si terranno le semifinali e la finale, il 21 agosto. In palio i trofei per i primi quattro classificati, oltre ai premi per il miglior cannoniere e miglior portiere.

La madre di Federico Masiani, Laura Marabello, ringrazia gli organizzatori per il ricordo tributato al figlio 'Ico'.  "Il calcio era il suo sport preferito, giocava con passione, sempre e mai con fare competitivo", lo ricorda la madre.

Francesco Li Noce

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium