/ Imperia Golfo Dianese

Imperia Golfo Dianese | 13 luglio 2019, 07:11

Dalla finanza alla pesca con la stessa passione, l'imperiese Salvatore Pinga scelto come testimonial della Yamaha Niken (Intervista)

"Passare dalla giacca agli stivali da pesca per me è normalità, passione e piacere". Insieme a Pinga come testimonial un ex cecchino e l'inviato delle Iene Viviani

Dalla finanza alla pesca con la stessa passione, l'imperiese Salvatore Pinga scelto come testimonial della Yamaha Niken (Intervista)

Consulente finanziario e pescatore, questa la storia dell'imperiese Salvatore Pinga scelto come testimonial della nuova Yamaha Niken. La nota casa motociclistica era alla ricerca di personaggi con un trascorso particolare e con scelte di vita non comuni, tra questi Pinga.

Pinga, nato in una famiglia di pescatori, ha intrapreso in gioventù la strada della finanza per poi cambiare rotta e rilevare un peschereccio, diventato anche ristorante, il conosciuto Pingone di Oneglia. Nonostante ciò Salvatore non ha lasciato la sua prima professione di consulente, ma anzi l'ha raddoppiata perché per lui, come raccontato al nostro giornale: "...non esiste differenza tra la giacca e gli stivali da pesca, conta la passione".

Salvatore Pinga nuovo testimonial della Yamaha, perché proprio lei? E come è nata questa collaborazione? "Non avevo mai collaborato con Yamaha e mai avrei pensato di farlo. L'azienda cercava delle persone che avessero alle loro spalle una storia particolare. Io sono solo uno dei testimonial di una campagna che si concluderà a fine settembre. Il primo testimonial è stato Nicolai Lilin un ex cecchino che ha cambiato completamente vita diventando oggi scrittore e tatuatore. Il secondo testimonial è Matteo Viviani delle Iene che è passato da essere un designatore orafo a cameriere, modello e infine inviato e conduttore della nota trasmissione. La mia storia anche è un po' particolare, anche se io l'ho sempre vissuta come normale. Il contatto con Yamaha l'ho avuto casualmente tramite una cliente della barca che lavora con dei pubblicitari che cercavano appunto qualcuno che avesse qualcosa di curioso da raccontare e che fosse legato a una barca. Lei ha pensato subito a me, allora ci siamo sentiti e ho raccontato la mia vita".

Qual'è questa particolarità? "Anche i pubblicitari pensavano che io da consulente finanziario avessi deciso di cambiare totalmente vita facendo il pescatore. In realtà la situazione è ancor più complessa nel senso che continuo a fare entrambe le cose. Il piacevole, come ho raccontato, è che chi mi conosce, i miei clienti, hanno piena fiducia in me in entrambe le professioni pur essendo completamente diverse. In generale è stata una bellissima esperienza. Tutto quello che si dice nel video è stato estrapolato da ciò che ho detto ed è realmente quello che sono io nel mio quotidiano. Ripeto per me è normale perché faccio entrambe le cose con estrema passione, agli occhi degli altri posso sembrare fuori di testa ma per me passare dalla giacca agli stivali da pesca è un piacere".

Anche Oneglia e in generale l’attività di pesca cittadina avranno una grande visibilità: "Sì certo, la gran parte delle immagini è stata girata in banchina e nel nostro mare a fine maggio. Sono contento di poter contribuire in qualche modo al bene di Imperia e mostrarla in giro per il mondo".

Lorenzo Bonsignorio

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium