/ Sanremo Ospedaletti

Notizie di sport

Sanremo Ospedaletti | 05 luglio 2019, 18:26

Con l’inagibilità si chiude la storia della “Pascoli”: addio alla scuola che ha visto crescere generazioni di sanremesi

Intanto dal Comune una fuga strumentale di documenti sulle verifiche svolte nell’istituto durante i mesi scorsi

Con l’inagibilità si chiude la storia della “Pascoli”: addio alla scuola che ha visto crescere generazioni di sanremesi

L’inagibilità della “Pascoli” e la conseguente ricerca di alternative in vista del prossimo anno scolastico segna un punto di non ritorno nella storia recente della nostra città. Sanremo dice addio per sempre a una scuola che ha visto crescere generazioni di giovani sanremesi. La “Pascoli” è stata una vera istituzione a Sanremo nei decenni scorsi e non sarà facile prendere atto della sua sparizione dal panorama scolastico cittadino.

Le scuole medie e superiori ospitavano oltre 600 studenti che, ora, dovranno fare i conti con un trasferimento tanto indesiderato quanto necessario. Dove andranno? I ragazzi delle scuole superiori saranno ospitati al Mercato dei Fiori come da progetto recentemente approvato dalla Giunta, mentre per le scuole medie ci sono diverse ipotesi al vaglio: da Villa Zirio a via Volta passando per i locali della nuova stazione ferroviaria.

Intanto all’orizzonte c’è l’ambizioso ma fattibile progetto della costruzione di due nuove scuole in città. È più di un’idea ed è inserita nel piano quinquennale dell’amministrazione Biancheri ‘bis’, anche se ci vorrà del tempo. Mentre, sempre stando a quanto emerge dall’ultima riunione di Giunta, quella del Mercato dei Fiori potrebbe trasformarsi da emergenza in opportunità con la creazione di un campus.

Che ne sarà della “Pascoli”? Servono fondi (e non pochi) per rimetterla a posto, per rimediare a quelle lacune strutturali che la rendono pericolosa e inagibile. Poi potrà tornare utile alla comunità e intanto c’è già la prima proposta politica: la Lega, nel corso della riunione urgente dei capigruppo, ha proposto di tenere il plesso in considerazione per un eventuale ritorno del Tribunale a Sanremo.

Intanto dal Comune si segnala una strumentale fuga di documenti relativi a una serie di verifiche effettuate nei mesi scorsi alla “Pascoli”. In particolare si parla delle condizioni del tetto, rilevate ad aprile, ma è solo una delle tante perizie svolte sul plesso e che hanno poi portato alla dichiarazione di inabilità di fine giugno. Nulla di nuovo, quindi. Solo un tassello dell’intera vicenda.

Pietro Zampedroni

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium