/ Politica

Politica | 04 luglio 2019, 21:50

Imperia: polemiche sui carrellati, interviene l'Assessore Gandolfo "Chi potrà metterli su suolo pubblico, dovrà rispettare il decoro"

L'Assessore, sui social ha replicato al post su Facebook della ristoratrice Simonetta Ascheri

Imperia: polemiche sui carrellati, interviene l'Assessore Gandolfo "Chi potrà metterli su suolo pubblico, dovrà rispettare il decoro"

L'Assessore all'Ambiente e all'Arredo Urbano Laura Gandolfo replica a Simonetta Ascheri, ristoratrice di via XXV Aprile, che, su Facebook e poi sul nostro giornale, ha commentato sul nostro giornale la decisione dell'amministrazione di obbligare commercianti e amministratori di condominio a rimuovere o a coprire i carrellati che si trovano sulla pubblica via, pena una sanzione.

L'Assessore, sui social ha replicato al post su Facebook della ristoratrice:

"Innanzitutto vorrei sgombrare il campo da 'miscugli di problemi' tutti sacrosanti ma che non devono essere uniti. La raccolta, i disservizi, le strade...dove ci sono i problemi ci adoperiamo per risolverli e siamo severi con il gestore.

Qui parliamo di suolo pubblico e di decoro e di null’altro. Bisogna partire da un presupposto: chiunque, privato o attività, tendenzialmente (salvo ovviamente l’esposizione) si tiene la spazzatura a casa sua. Come la tiene in casa sua non è di nostra competenza.

Alcuni, per diversi motivi, che siano condomini o attività, non possono/riescono a tenerla in casa propria e chiedono di poter tenere i carrellati su suolo pubblico. Pubblico! Cioè a casa di TUTTI. Bene, chi sarà autorizzato a farlo (per motivazioni ben precise come da regolamento), dovrà rispettare il decoro dei 'proprietari' del suolo dove, gratuitamente, sarà consentito il posizionamento....gli altri cittadini!

Immaginate di vivere in un condominio e che a un condomino sia consentito lasciare il mastello nell’atrio... lascereste che lo butti lì senza una copertura, una mimetizzazione, così? Non credo. Il problema è che pochi sentono il suolo pubblico come loro... ma lo è!

Come dire: ci si prende uno spazio che appartiene a tutti i cittadini che invece si tengono la spazzatura a casa loro, si ricambia con la buona educazione di mimetizzare i carrellati e non lasciarli indecorosi alla vista.
A me pare del tutto normale e rispettoso degli altri.

Se non si è a casa propria non si può fare quello che si vuole. Dopodiché siamo disponibilissimi a fare sopralluoghi, verificare, trovare spazi comodi all’utente e rispettosi della cittadinanza! Mi piace ed è un dovere ricordare che a fronte di tanta inciviltà che 'urla' e si vede (abbandoni, conferimenti a caso, ecc...) c’è una maggioranza 'silenziosa' che sta lavorando, e bene!, perché la strada si avvii al meglio!
".

Francesco Li Noce

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium